Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Salute, al via il progetto pilota per l’istituzione del Registro regionale dei tumori animali

Grandi novità sul fronte della salute per gli amici a quattro zampe: l’Asrem del Molise ha infatti avviato l’attivazione di un registro per i tumori degli animali, che possa servire per una corretta valutazione della diffusione di alcune patologie e per l’epidemiologia.

Il piano rappresenta una considerevole innovazione a livello regionale, in concomitanza con il modello della ‘salute in tutte le politiche’ che permette l’implementazione di strumenti d’integrazione tra i servizi ambientali e sanitari sul territorio.

L’obiettivo è la realizzazione di politiche sanitarie d’oncologia comparata e si avvale del patrocinio dell’Università Federico II di Napoli, oltre che all’interessamento dello Sbarro Institute della Temple University di Philadelphia, istituto di ricerca sul cancro e la medicina molecolare diretto dal professor Antonio Giordano, capofila per gli studi sulla ‘Terra dei Fuochi’ in Campania.

Il ruolo degli animali diventa centrale nell’ottica di una prevenzione diffusa, dal momento che le specie rappresentano una sentinella di eventi che, potenzialmente, potrebbero compromettere la salute umana, a partire proprio dalle contaminazioni ambientali. Attraverso lo studio delle patologie animali, infatti, deriveranno importanti indicatori di possibili rischi per la salute umana. Un grande passo in avanti anche per il Molise che potrà finalmente contare su un registro importante che, tramite l’incrocio dei dati, fornirà una valutazione sul livello di inquinamento ambientale del territorio.

Il progetto sarà presentato domani, venerdì 1 marzo, alle ore 12 presso la Sala Conferenze dell’Azienda Sanitaria Regionale in via Petrella a Campobasso. Alla presentazione parteciperanno il Presidente della Regione Donato Toma, i vertici dell’Asrem, il direttore dello Sbarro Institute for Cancer Research and Molecular Medicine dell’università di Philadelphia Antonio Giordano, la Presidente dell’Associazione Italiana Patologia Veterinari Serenella Papparella, Orlando Paciello e Renato franco dell’Università Federico II di Napoli.