Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Rifiuti abbandonati al porto. Nuovo intervento della Rieco e appello ai cittadini

Più informazioni su

Non c’è fine agli abbandoni di rifiuti. L’immagine è relativa all’area del porto di Termoli dove ieri (26 febbraio) gli operatori della Rieco Sud sono intervenuti per ripulire la zona, rimuovendo i rifiuti abbandonati. Continuano infatti gli interventi di pulizia e rimozione dei rifiuti abbandonati sul territorio comunale di Termoli da parte della Rieco Sud. Nella mattinata di ieri gli operatori sono intervenuti su diversi punti sensibili, tra cui appunto l’area portuale dove sono stati raccolti i rifiuti abbandonati accanto al gabbiotto per il conferimento degli oli esausti.

 

L’Azienda rinnova l’appello a tutti i cittadini per una maggiore collaborazione nel rispetto dei comportamenti virtuosi verso il nostro territorio e ricorda le diverse azioni di prevenzione e contrasto del fenomeno dell’abbandono dei rifiuti messe in campo dall’Amministrazione comunale in tandem con l’azienda stessa. Da dicembre, ovvero da quando la Rieco ha in gestione il servizio, si sta procedendo senza soluzione di continuità a mappare il territorio per individuare le aree sensibili, quelle dove più spesso avvengono gli abbandoni. Numerosi sono stati poi i sopralluoghi tecnici per eliminare i contenitori dal suolo pubblico e riposizionarli in suolo privato. C’è poi l’applicazione per smartphone Junker che agevola la raccolta differenziata e dirime molti dubbi in proposito. Inoltre l’apertura dell’Ecosportello è stata estesa a 36 ore settimanali. E, accanto al potenziamento delle squadre di recupero dei rifiuti abbandonati, con personale dedicato, è stato pubblicato un bando pubblico per l’individuazione di 10 guardie ecologiche volontarie, che andranno ad affiancare gli operatori della Rieco e i tecnici comunali.

 

L’obiettivo è quello di informare sempre più i cittadini e le imprese sensibilizzandoli al corretto conferimento dei rifiuti. Ma l’intento è anche sanzionatorio perché, come più volte sottolineato, i comportamenti scorretti saranno puniti.

 

Più informazioni su