Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Premio Letterario F. De Andrè, 116 opere giunte da tutt’Italia. Si conferma il grande interesse per il concorso

L’Italia scrive De André: a 20 anni dalla morte del cantautore la risposta al premio letterario conferma la sua attualità. Il Premio di Pietracatella giunge alla V edizione e continua a raccogliere consensi da tutt'Italia. 116 le opere pervenute quest'anno dalle varie regioni

Si sono chiusi i termini per la presentazione delle opere per il Premio Letterario Nazionale “F. De Andrè” organizzato dall’associazione culturale “Crêuza de mä – Pietracatella”. Sono 116 le opere pervenute da tutta Italia che si contenderanno la V edizione del Premio Letterario Nazionale F. De André, ispirato alla produzione del cantautore genovese riguardo al tema del dolore, all’eterno dilemma dell’essere umano: come difendersi dal dolore? Come fronteggiare il male di vivere?

 

Anche quest’anno le opere proposte provengono da tutte le regioni d’Italia (manca solo la Valle d’Aosta). Il Molise è la regione maggiormente rappresentata, seguita dalle vicine Puglia e Campania e poi da Lombardia, Emilia Romagna, e Sicilia. Per la categoria adulti sono 59 i componimenti in poesia e 31 i testi per la sezione narrativa, mentre per la categoria studenti ci sono 15 componimenti in poesia e 11 proposte per la narrativa.

 

L’iniziativa, giunta alla quinta edizione, riconferma il grande interesse per il concorso e per l’opera del cantautore genovese, continuando a raccogliere consensi da tutta Italia: nella prima edizione (2014) sono stati oltre 80 gli elaborati, nella seconda circa 140, nella terza oltre 120 per finire con i circa 140 del 2017.

 

Le opere che ambiscono al Premio 2018 saranno valutate da una giuria tecnica composta da nomi e volti noti nel panorama culturale italiano: curatori, educatori ed esperti nel campo dell’arte, della letteratura, prosa e poesia, giornalisti e critici oltre a professori universitari.

Nome di spicco è quello di Vauro Senesi, vignettista, scrittore, editore, personaggio televisivo e attore italiano. Ci saranno poi Dario Salvatori, giornalista, critico musicale, conduttore radiofonico e scrittore, Brunella Santoli, direttore artistico del Premio letterario Buldrini, Carlo De Rita, docente di Sociologia Giuridica alla Seconda Università di Napoli, Anna Maria Siekiera, docente di Linguistica Italiana all’Università degli Studi del Molise, Giuseppe Iglieri, docente di Storia Contemporanea all’Università di Cassino, Luisa Melis, direttrice artistica Premio De André “Parlare Musica”, Tommaso Evangelista, storico e critico d’arte, dottorando all’Università degli Studi del Molise, Patrizia Traverso, autrice di racconti fotografici, Matteo Patavino, musicista, musicologo e autore, Bibiana Chierchia, professoressa di Lettere al Liceo Scientifico, Maria Concetta Chimisso, dirigente Scolastico, già docente Università degli Studi del Molise, Ida Di Ianni, scrittrice e professoressa di Lettere al Liceo Scientifico, l’attore Marco Caldoro, Leonardo Sciannamè, professore di Lettere e Storia, Donatella Langiano, giornalista, autrice e scrittrice nonché presidente dell’associazione culturale ‘Sopra le righe’, Michele Gennarelli, direttore Musicale e Principale dell’Orchestra Stabile del Molise “Erennio Gammieri” e Direttore della Scuola Musicale di Riccia, oltre che docente al Conservatorio “L. Perosi” di Campobasso.

 Inoltre anche quest’anno il premio vedrà la partecipazione di una Giuria Popolare che darà una menzione speciale per entrambe le categorie: poesia e narrativa

 

Il Premio Letterario “F. De Andrè” è organizzato dall’Associazione culturale “Crêuza de mä – Pietracatella”, con il patrocinio morale della Fondazione Fabrizio De Andrè Onlus ed il patrocinio del Premio De André “Parlare Musica”, della Regione Molise e della Provincia di Campobasso. Hanno inoltre partecipato l’Istituto di Istruzione Superiore ‘M. Pagano’ di Campobasso (del Liceo Scientifico “G. Galilei” di Riccia), la Scuola Primaria e Secondaria di Pietracatella, l’Istituto Comprensivo di S. Elia a Pianisi, con la collaborazione della Pro Loco “Pietramurata” e della Fondazione Molise Cultura, dell’Università degli Studi del Molise, di Legambiente Cultura e Formazione, del Teatro del Loto.

 

Per informazioni consultare il sito.