Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Nuove fermate degli autobus sulle strade extraurbane, la Regione stanzia quasi 3 milioni di euro

Su un totale di 7 milioni e 180mila euro di risorse a disposizione, l'assessore Vincenzo Niro ha annunciato un primo finanziamento per la realizzazione di 14 golfi di fermata. L’importo è di 2 milioni e 700mila euro e l’Anas terminerà i lavori entro il prossimo 30 giugno 2019.

Entro il 30 giugno prossimo saranno realizzati 14 golfi di fermata sulle strade del Molise per un importo di due milioni e 700 mila euro.

Le fermate, destinate ai mezzi pubblici, riguarderanno la statale 85 “Venafrana” nel comune di Pozzilli e in quello di Montaquila; la statale 87 “Sannitica” nei territori di Larino e Termoli, la statale 645 “Fondovalle del Tappino” che ricade nel comune di Pietracatella, la statale 650 “Fondovalle del Trigno” in territorio di Civitanova del Sannio e infine la statale 647 “Fondovalle del Biferno” nei comuni di Morrone del Sannio e Castelbottaccio.

Questo è il frutto di una riunione tecnica che questa mattina – 15 febbraio – si è tenuta presso l’assessorato regionale ai Trasporti ed alla Mobilità.

Il capo del palazzo di viale Elena, Vincenzo Niro, ha incontrato i dirigenti dell’Anas, delle due province, della polizia stradale e del Ministero dei trasporti, nonché il direttore del quarto dipartimento e i dirigenti regionali della mobilità, proprio per affrontare la problematica relativa alla messa in sicurezza dei golfi di fermata.

Nell’ambito dell’Accordo di programma quadro “viabilità”, su un totale di 7 milioni e 180mila euro di risorse a disposizione, la Regione ha pertanto avviato un primo finanziamento per la realizzazione di 14 golfi di fermata. L’importo stanziato è di 2 milioni e 700mila euro, che l’ente attuatore Anas completerà entro il prossimo 30 giugno 2019.

Altri 4 milioni e 400mila euro sono previsti per la realizzazione di  nuovi punti di snodo “che a breve saranno appaltati – spiega l’assessore Niro – , in ragione di un piano concordato e condiviso con i soggetti interessati e finalizzato esclusivamente alla  messa in sicurezza  del trasporto pubblico locale su gomma”.

“Questo – ha concluso Niro – è uno dei provvedimenti che il nuovo governo regionale si appresta a varare nell’ottica di riforma e di miglioramento dell’attuale assetto del trasporto pubblico locale, in vista del nuovo piano regionale dei trasporti e della mobilità”.

Il tavolo tecnico tornerà a riunirsi nelle prossime settimane per procedere alla mappatura  delle fermate attualmente garantite sia sulle strade statali che su quelle provinciali “al fine di realizzare un piano complessivo delle fermate e di assicurarne il  monitoraggio”.