Mafioso ergastolano viola la libertà condizionata: riportato in carcere

È stato riportato in carcere per scontare l’ergastolo un 58enne condannato per associazione mafiosa, omicidio e tentato omicidio commessi tra il 1990 e il 1993 in Sicilia, ma che recentemente era stato affidato a una cooperativa di reinserimento a Larino in regime di libertà condizionale.

Una libertà che tuttavia ha violato. Il 58enne originario di Gela (CL) infatti non ha rispettato tutte le prescrizioni che gli erano state imposte dal Giudice quando gli era stato concesso il beneficio della libertà condizionata. Perciò la Procura della Repubblica di Caltanissetta ha emesso un provvedimento di custodia cautelare e il Tribunale di Sorveglianza di Campobasso gli ha revocato la liberazione condizionale della pena ripristinando la detenzione in carcere.

Sono stati i Carabinieri della Stazione di Larino ieri pomeriggio 12 febbraio a raggiungerlo mentre si trovava in una cooperativa frentana che si occupa del reinserimento dei detenuti nella società e a notificargli il provvedimento conducendolo nel penitenziario di contrada Monte Arcano.

Più informazioni su