Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Ex guardie mediche, Pd: “Più fondi per sicurezza e ritrutturazione dei locali”

Più informazioni su

Una mozione a firma dei consiglieri regionale Micaela Fanelli e Vittorino Facciolla (Pd) sulle ex guardie mediche è stata presentata oggi a Palazzo D’Aimmo a seguito dell’episodio di aggressione ai danni di un medico in servizio a Colletorto.

I due esponenti dem, sensibilizzati sul tema dopo l’ennesima incresciosa violenza a cui, purtroppo, i dottori sono frequentemente esposti, nel loro documento inoltrato al presidente della Regione chiedono un intervento risolutivo che passi per quattro azioni: “Fornire indicazioni all’Asrem per la predisposizione della mappatura e della localizzazione dei presidi territoriali di continuità assistenziale al fine di elaborare un piano di sicurezza;  realizzare degli impianti di video sorveglianza, anche di concerto con i Comuni, presso le sedi delle guardie mediche; dotare di maggiore illuminazione, di videocitofono ed a ristrutturare i presidi di continuità assistenziale, di concerto con Asrem e Comuni; fissare, come richiesto dall’Ordine dei Medici, senza ulteriore ritardo presso l’Asrem un incontro per l’individuazione delle soluzioni appropriate e delle opportune iniziative da assumere nelle sedi competenti, a tutela della sicurezza e della dignità degli operatori del Servizio”.

“Non è più tollerabile – hanno scritto Facciolla e Fanelli – assistere inermi alle continue aggressioni e ai quotidiani rischi cui vanno incontro i medici di Continuità Assistenziale del Molise che – è bene sottolineare anche questo increscioso aspetto – svolgono la loro preziosa opera in favore di tutta la popolazione molisana in locali spesso fatiscenti, privi di dotazioni mediche adeguate, insicuri soprattutto per i medici di sesso femminile, le più esposte a pericoli nello svolgimento del servizio. Siamo pertanto a disposizione dell’Ordine dei Medici e della struttura commissariale per raccogliere le istanze degli operatori in servizio nelle Guardie mediche, al fine di individuare e assumere di concerto le migliori e più opportune azioni da intraprendere”.

Più informazioni su