Quantcast

Aperture straordinarie di Anfiteatro e Parco archeologico di Villa Zappone per il Carnevale

Aperture straordinarie dei luoghi di grande attrazione storico-culturale dell’area frentana. Il Comune di Larino e la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio del Molise, in occasione del Carnevale di Larino, riconosciuto Carnevale storico d’Italia dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, ha disposto l’apertura straordinaria dell’Anfiteatro e dell’annesso Parco archeologico di Villa Zappone nelle giornate di sabato 2, domenica 3, sabato 9 e domenica 10 marzo dalle 9 alle 17.

Sempre in occasione del Carnevale di Larino l’associazione Me.MO Cantieri culturali organizza al parco Archeologico dell’Anfiteatro romano e di Villa Zappone a Larino, nelle giornate di domenica 3 e domenica 10 marzo, un laboratorio didattico dal titolo “I gladiatori nell’arena”, destinato ai bambini tra i 6 e i 12 anni. L’attività prevede la realizzazione, guidati dagli operatori dell’associazione esperti di beni culturali, di un  elmo per diventare piccoli gladiatori dell’antica Larinum.

È possibile, inoltre, grazie alle aperture straordinarie indette dalla Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio del Molise, su richiesta del Comune di Larino, dalle 9 alle 17 nelle giornate del 2, 3, 9 e 10 marzo prenotare le visite guidate al sito archeologico con gli archeologi dell’associazione. Per info, costi e prenotazioni chiamare il numero (anche Whatsapp) 3249517836 oppure scrivere a memolarino@gmail.com. I laboratori si effettueranno con un numero minimo di 10 partecipanti. La prenotazione, sia ai laboratori che alle visite guidate, è necessaria entro due giorni prima dell’evento.

Il Comune di Larino, inoltre, garantirà l’apertura del Museo Civico, situato al Palazzo Ducale di Larino, nelle mattinate di sabato 2, domenica 3, sabato 9 e domenica 10 marzo, dalle ore 9 alle 13.30. I volontari del Servizio Civile Nazionale, impiegati nei progetti “Larino da scoprire” e “Larino per i cittadini”, attivati al fine di valorizzare il patrimonio museale della città, effettueranno visite guidate all’interno del museo, ricco di materiale di impronta archeologica, in particolar modo di epoca romana. Al suo interno, infatti, sono custoditi vari oggetti, frutto di ritrovamenti effettuati nella città di Larino. In particolare si possono ammirare diversi epigrafi, frontoni, anfore, elmi, lucerne, piccole statue e tre splendide pavimentazioni musive: il mosaico degli uccelli, il mosaico del leone, il mosaico della lupa. I reperti risalgono per lo più al periodo che va dal X secolo a.C. e il IV secolo d.C.

Per l’amministrazione comunale, l’apertura dell’anfiteatro, parco archeologico e museo civico, rappresenta una grande opportunità per incentivare i settori culturali e turistici della città, in occasione del carnevale.