Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Antenucci, Pellegrino, Palmer: tre molisani alla conquista dello sport italiano foto

Più informazioni su

Il Molise non è solo la Regione più piccola dello Stivale ma è anche uno dei territori che in questi anni sta regalando la maggior concentrazione di talenti allo sport nazionale. Oggi parleremo proprio di tre di loro e dei risultati che li hanno portati alla ribalta delle cronache sportive. Ecco a voi Mirco Antenucci, attaccante della Spal, Massimo Nicola Pellegrino, pokerista di fama internazionale e Marco Palmer, fresco campione italiano nel Low Kick.

La storia di Mirco Antenucci, nato a Termoli nel 1984, è quella di un giramondo del calcio. Cresciuto sportivamente nel Giulianova, squadra con cui, esclusa una parentesi all’Ancona, trascorrerà le prime cinque stagioni da professionista in C1, passa nelle file del Venezia in B all’inizio del campionato 2007/2008.

In Veneto inizierà a mettere in mostra quelle doti tecniche e fisiche che hanno fatto di lui il prototipo della seconda punta: agile, veloce, bravo nell’1 contro 1 e buon finalizzatore. Doti che convinceranno il Catania a puntare su di lui e a farlo esordire in Serie A. Dopo un’annata con sole 4 presenze, però, Antenucci ha voglia di giocare. Inizia così un lungo girovagare che lo porterà a vestire le maglie del Pisa, dell’Ascoli e del Torino, società con cui si rilancia grazie a sedici reti in 60 partite.

Dopo una breve parentesi allo Spezia, la vena realizzativa del molisano esplode a Terni. Con la casacca delle Fere realizzerà 19 gol in 40 partite, guadagnandosi la chiamata del Leeds, squadra storica del calcio inglese.

Quelle trascorse oltremanica saranno due annate positive in cui Antenucci segnerà con continuità. La voglia d’Italia però inizia a farsi sentire. La chance per tornare nel nostro Paese gliela dà la Spal. Il progetto dei ferraresi è ambizioso (tornare in serie A dopo anni trascorsi tra B e C) il termolese ne diventa subito l’uomo simbolo: nel 2016/2017 segna 18 decisive reti per la promozione in A. L’anno successivo i gol saranno 11 con 6 assist, tutti decisivi per mantenere i biancocelesti nella massima categoria.

Di massime categorie se ne intende anche Massimo Nicola Pellegrino, famoso nel mondo del poker sportivo nazionale con il nickname “ufics7”. Nato a Campobasso nel 1987, Pellegrino inizia la sua carriera quasi per gioco iscrivendosi con il proprio account a una famosa piattaforma online. I risultati non tarderanno ad arrivare e saranno talmente buoni da convincerlo ad affidarsi all’aiuto di un coach e a intraprendere un percorso di studi di approfondimento della disciplina.

Una strada che pagherà. Pellegrino si specializza così nel cash game e negli MTT, i tornei multitable online. È qui che elaborerà quelle strategie che lo porteranno, nel 2014, a ottenere il più importante risultato in carriera: la vittoria nel Main Event Ipt di Saint Vincent, il vero e proprio campionato italiano di poker sportivo. Un percorso, quello della partenza dall’online ai successi live, che accomuna il molisano a Ramon Colillas, vincitore a gennaio 2019 del PSPC, uno dei tornei più importanti al mondo. Lo spagnolo, partito dagli Spin&Go su internet, ha portato le lezioni apprese al tavolo verde “reale” battendo alle Bahamas alcuni dei professionisti più quotati a livello globale.

palmer-low-kick-de-palma-144848

Fresco campione italiano è anche Marco Palmer, lottatore molisano termolese specializzato nel Low Kick. E proprio in questa disciplina, il ragazzo tesserato con la scuola del maestro Carmine de Palma ha conquistato il titolo nazionale lo scorso 9 febbraio. Quello che ha più stupito gli addetti ai lavori è però la maturità con cui il giovane Palmer ha affrontato la finale. Prima ha studiato con attenzione le tecniche dei semifinalisti. Poi ha dominato la gara decisiva fin dai primi minuti lasciando le briciole all’avversario. Per Palmer non è il primo alloro: nel 2016 si era laureato campione nazionale nella categoria 60 kg Semisanda a Cepagatti. Un secondo titolo che lascia ben sperare per i prossimi appuntamenti in programma: il 17° Trofeo Italia MSP Kung Fu Shaolin Sanda che si svolgerà proprio a Termoli e la Low Kick di Genzano di Roma fissata ad aprile.

Più informazioni su