Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Rifiuti trasbordati tra camion, Rieco spiega: “Noi in regola”. E bonifica l’area anche dal gasolio fotogallery

La nuova ditta operativa a Termoli pulisce la zona in contrada Airino dove si effettuano i trasbordi di rifiuti da veicoli più piccoli a più grandi e spiega: "Siamo in regola, operazione che facciamo coi teloni. Il percolato? No, è gasolio dei camion". E dopo la pulizia fa bonificare la strada.

Più informazioni su

La zona di Contrada Airino segnalata come sporca per via dei travasi di rifiuti da mezzi più piccoli a mezzi più grandi è stata ripulita. E non solo. Gli operai della Rieco Sud Scarl, la ditta che ha vinto l’appalto per la raccolta differenziata porta a porta e la gestione dei rifiuti a Termoli, ha anche fatto fare una bonifica da idrocarburi. Già, perché – spiegano i responsabili della società abruzzese operativa da poche settimane in città – “la chiazza sull’asfalto indicata come percolato era formata soprattutto da gasolio fuoriuscito dai veicoli, tir e camion in modo particolare”, che utilizzano quel tratto di strada e quella traversa di via Pertini anche per raggiungere l’autostrada A14.

Il percolato segnalato dai lettori e denunciato da Primonumero.it era effettivamente molto più vecchio dell’arrivo in città di Rieco, i cui mezzi – spiegano sempre dalla ditta – sono completamente nuovi e non perdono alcuna sostanza maleodorante, come è stato certificato”.

La macchia presente sull’asfalto, si legge in una nota ufficiale, non è percolato ma idrocarburo. “Il piazzale – chiarisce Rieco – adibito a parcheggio, accoglie anche autovetture e mezzi di vario tipo di proprietà privata o di altre società”.

In ogni caso la ditta dopo ha provveduto a far ripulire l’area da una società specializzata e a far rimuovere, in tutta l’area circostante, i rifiuti che erano presenti da diverso tempo, “ben prima del nostro insediamento a Termoli”.

Tutto è bene quel che finisce bene, e sicuramente la solerzia e l’attenzione di Rieco hanno fatto un favore alla cittadinanza e anche a chi lì vicino ci abita e ha assistito per troppo tempo a soluzioni paradossali durante le operazioni di trasbordo dei rifiuti, sfociate in una sorta di inquinamento del bordo strada e della vegetazione circostante. Una prassi dalla quale Rieco si chiama fuori dal momento che l’immondizia raccolta ieri pomeriggio era decisamente datata, probabilmente il risultato dei trasbordi giornalieri della Teramo Ambiente, che pure utilizzava quella stessa piazzola per travasare i rifiuti da un mezzo più piccolo a uno più grande.

Usanza che, garantisce Rieco, “noi facciamo in maniera opportuna e nel pieno rispetto della legge, utilizzando peraltro teloni a protezione. Il trasbordo dei rifiuti – dice ancora la società – è praticabile a norma di legge, poiché date le concreti esigenze operative come l’ottimizzazione dei carichi e la diminuzione dei viaggi, è prassi consueta effettuare questo tipo di operazione, trasportando la stessa tipologia di rifiuti”.

Intanto continuano gli incontri della società abruzzese con associazioni di categoria e cittadini nei quartieri di Termoli. Oggi in programma un incontro con la cittadinanza presso l’Auditorium della chiesa di Santa Maria degli Angeli, a Difesa Grande. Martedì si replica alla scuola media Brigida, mercoledì è in programma un incontro con gli amministratori di condominio nella sala consiliare mentre altri incontri – anche con i gestori dei supermercati e i commercianti  – sono stati calendarizzati fino al 23 gennaio. Il Comune invita i cittadini a partecipare per potersi confrontare direttamente con la Rieco, fare domande e risolvere qualsiasi dubbio sul nuovo servizio di raccolta differenziata.

Più informazioni su