Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Nuova raccolta rifiuti e corretto conferimento: la Rieco risponde ai dubbi dei cittadini foto

La Rieco Sud Scarl, società che dal 1 dicembre si occupa della raccolta differenziata a Termoli, ha organizzato una serie di incontri pubblici con esercenti e privati per rispondere ai dubbi sul corretto metodo di differenziazione dei rifiuti. L’ultimo appuntamento si è tenuto ieri pomeriggio, sabato 12 gennaio, a Difesa Grande: si tratta del primo, di due incontri, destinati ai residenti che, per la prima volta, si trovano ad interfacciarsi con la nuova tipologia di smaltimento.

Una sala talmente gremita da costringere molti cittadini a restare in piedi, ha accolto Dario Buzzelli, responsabile della comunicazione della società, che per oltre due ore ha fornito tutte le spiegazioni possibili, delucidando i presenti sui cambiamenti con cui si stanno interfacciando nell’ultimo mese e mezzo. Schede tecniche e slide hanno aiutato il dottor Buzzelli ad illustrare nei dettagli le modalità di conferimento dei rifiuti.

La criticità maggiore è rappresentata dal secco residuo, generato in quantità maggiore rispetto al necessario: il responsabile della Rieco ha spiegato che un’attenta raccolta differenziata ne genera pochissimo. Moltissime le domande da parte del pubblico che ha riportato dubbi inerenti la raccolta differenziata nei condomini o riguardo il conferimento degli sfalci di potatura. La societá Rieco Sud  Scarl ha risposto ad ogni domanda risolvendo le diverse curiosità e ricordando che, per dubbi o curiosità, è disponibile l’applicazione gratuita Junker.

Presente all’incontro anche il sindaco Angelo Sbrocca che ha ribadito che sia i cittadini che il Comune sono tenuti a vigilare attentamente l’andamento di questa prima fase di avvio del nuovo servizio, monitorando anche la ditta che gestisce la raccolta differenziata.

Al contempo, però, il primo cittadino ha ricordato che bisogna essere comprensivi perché ogni nuovo inizio può comportare dei disagi e tutti devono impegnarsi al massimo nel fare la differenziata: “Va fatta per obbligo di legge – ha detto il primo cittadino – E quanto più residuo indifferenziato produciamo, tanto più dobbiamo portarne in discarica, tanto più ognuno di noi paga. Per questo e per il bene della nostra città dobbiamo invertire questa tendenza e possiamo farlo. Basta solo un po’ di attenzione da parte di tutti”.

Il calendario degli appuntamenti dedicati allo smaltimento de rifiuti proseguirà con un altro incontro pubblico con i cittadini martedì 15 gennaio alle ore 18 nell’auditorium della scuola media ‘Maria Brigida’.