Magnolia, cenere e carbone nella calza della Befana: prima sconfitta contro l’Umbertide

Una sorpresa molto sgradita nella calza della Befana: la prima battuta d’arresto del campionato. La magnifica corsa della Magnolia Campobasso si ferma dopo tredici successi consecutivi che hanno lanciato i fiori d’acciaio sulla vetta della classifica del girone.

In Umbria le ragazze di Sabatelli, che pagano a caro prezzo alcune distrazioni, vengono sconfitte dall’Umbertide, formazione capace di vincere tutte le gare disputate a domicilio. In un confronto all’insegna dell’equilibrio in cui rossoblù ed umbre si inseguono nei vantaggi, sul finale le molisane si perdono non trovando più il giusto ritmo in attacco e fallendo le triple del possibile supplementare.

“Per certi versi è una sconfitta salutare – spiega a referto chiuso il coach delle campobassane Mimmo Sabatelli – perché ci consente di applicarci ulteriormente in palestra per riuscire ad arrivare al risultato. Purtroppo, negli ultimi confronti, c’è stato qualche segnale di distrazione su cui ci siamo già soffermati e su cui ci soffermeremo ulteriormente. In settimana analizzeremo quanto non è andato, pronti a riprendere subito il cammino”.

 

IL TABELLINO

BOTTEGA DEL TARTUFO UMBERTIDE 60

LA MOLISANA MAGNOLIA CAMPOBASSO 57

(19-17, 32-34; 46-44)

UMBERTIDE: Pompei 2, Bartolini, Giudice 9, Gatti ne, Prosperi 18, Spigarelli, Albanese 2, Moriconi 5, Cvitkovic 5, Paolocci 16, Olajide 3. All.: Contu.

CAMPOBASSO: Marangoni 12, Porcu 9, Sammartino ne, Ciavarella 17, Di Gregorio 1, Landolfi ne, Želnytė 4, Falbo, Bove 12, Mandolesi ne, Reani 2. All.: Sabatelli.

ARBITRI: Manco e Di Martino (Napoli).

NOTE: uscita per cinque falli Porcu (Campobasso). Fallo antisportivo a Porcu (Campobasso). Progressione punteggio: 7-8 (5’), 24-27 (15’), 37-40 (25’), 51-53 (35’).