Incendio allo Zuccherificio con grossa nube di fumo nero: indagini sulle cause fotogallery

I pompieri sono riusciti a spegnere il rogo che si è sviluppato durante i lavori di dismissione dell'ex stabilimento saccarifero alla zona industriale di Termoli

Un incendio si è sviluppato nelle prime ore del mattino di oggi, sabato 12 gennaio, nel vecchio Zuccherificio del Molise. Il rogo è scoppiato durante i lavori di dismissione poco dopo le 8 ed era visibile a diverse centinaia di metri di distanza, tanto che prima le fiamme e poi il fumo nero sono stati notati sia da chi era alla zona industriale che dagli automobilisti in transito sulla statale 87.

Incendio zuccherificio

Sul posto, i vigili del fuoco del distaccamento di Termoli hanno effettuato un veloce sopralluogo, constatando che l’incendio si era sviluppato e propagato interessando una batteria di filtri abbattitori di polveri, situato in una specifica zona dello stabilimento.

incendio-zuccherificio-143180

Secondo quanto riportato dallo stesso 115, le fiamme e il notevole fumo uscivano dai camini evacuatori come previsto dall’impiantistica progettuale antincendi.  Sul posto, sei vigili del fuoco con l’autopompa di soccorso, un’autobotte e un’autoscala per poter operare in quota. Le operazioni di spegnimento sono state veloci ed efficaci, continuando con il raffreddamento delle strutture metalliche interessate e mantenendo comunque l’area sotto controllo.

incendio-zuccherificio-143179

L’ex stabilimento saccarifero termolese è ormai da tempo chiuso visto il fallimento dell’azienda controllata dalla Regione Molise, che dopo varie vicissitudini e cambi di dirigenza ha cessato l’attività di produzione di zucchero da barbabietola, lasciando per altro senza lavoro decine di persone.

Il vento di queste ore ha spinto lontano la nube nera e chi si trova in zona ha confermato di non sentire odori molto forti. Non sono ancora chiare le cause del rogo e proseguono gli accertamenti del Nucleo investigativo dei vigili del fuoco, intervenuti sul posto in collaborazione con la squadra dei distaccamento termolese. Secondo una ricostruzione emersa in queste ore, durante i lavori di dismissione, sarebbe andato a fuoco il residuo di zucchero contenuto da alcune canne fumarie che stavano per essere smaltite. Scontata l’apertura di una indagine per scoprire quindi le cause e accertare responsabilità ed eventuali violazioni penali.