Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Gas radon: assessori Chimisso e Florio pronte ad incontrare i genitori preoccupati

È stata tempestiva la risposta del vice sindaco Maricetta Chimisso e dell’assessore all’ambiente Filomena Florio ai genitori che, nella tarda mattinata di oggi, hanno scritto alla stampa per chiedere alcuni chiarimenti sulla vicenda del gas radon nelle scuole termolesi. L’intervento del comitato delle madri era partito in seguito all’incontro avuto lo scorso 11 gennaio tra i vertici amministrativi e la stampa, in cui sono stati resi noti i risultati dei monitoraggi negli istituti presenti sul territorio. Un incontro a cui le madri non hanno potuto prendere parte e che ha creato qualche controversia.

Per quanto riguarda l’impossibilità di prendere parte agli incontri con i giornalisti, il vice sindaco e l’assessore tengono a precisare che “trattandosi di una conferenza stampa, come noto, era un evento destinato alla sola presenza dei giornalisti. In ogni caso, come d’abitudine, l’ufficio stampa del Comune ha effettuato una diretta facebook dell’incontro, diretta che le stesse mamme autrici dell’articolo dicono di aver visto, e sempre dall’ufficio stampa del Comune è stato diramato un comunicato stampa ripreso dalle diverse testate giornalistiche locali online, cartacee e tv. Sempre l’ufficio stampa del Comune ha provveduto a dare comunicazione dell’incontro sul sito del Comune, sulla pagina facebook del Comune e alle tante persone del servizio whatsapp ComuneInforma”.

Sulla possibilità, invece, di un incontro tra genitori ed amministrazione, richiesto a gran voce proprio dai primi, il Comune tiene aperta la porta del dialogo: “La nostra comunicazione è sempre aperta e trasparente e comunichiamo su diversi canali proprio per arrivare a tutti – hanno spiegato l’assessore all’Istruzione Maria Chimisso e l’assessore all’Ambiente Filomena Florio – Tant’è che le mamme che hanno scritto hanno potuto replicare punto per punto proprio perché tramite la diretta facebook hanno potuto seguire tutto l’incontro. Detto questo ben venga anche il confronto diretto con i genitori, a noi non può che fare piacere. Individuiamo una data e incontriamoci. Noi siamo sempre disponibili”.