Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Donatella, tra segnalazioni e misteri. Arriva anche “Chi l’ha visto”. Spunta uno strano video fotogallery video

Ricerche senza esito finora a Montenero di Bisaccia, ma da ieri controlli anche a Vasto Marina dove un autista di autobus ha detto di averla vista sul lungomare. L'ipotesi più probabile è l'allontanamento, anche perchè la 42enne che aveva perso il compagno da pochi giorni ha portato via da casa i suoi vestiti. Anche una troupe di Chi l'ha visto in paese, mentre in rete circola un filmato amatoriale che riprenderebbe la donna nella zona dei Calanchi, vicino al cimitero

Una segnalazione, un video, tante voci. Ma di Donatella per il momento non c’è traccia. La 42enne scomparsa da Montenero di Bisaccia domenica pomeriggio 13 gennaio non si trova. Qualcuno sostiene di averla vista dalle parti del cimitero lunedì pomeriggio, quando le ricerche sono state ufficialmente avviate. Ma non c’è riscontro, come non si trovano riscontri alla segnalazione di un autista di autobus di Montenero: “L’ho vista a Vasto Marina, sul lungomare” ha detto ieri mattina l’uomo ai carabinieri. Ma ancora nulla, tanto che ora si indaga per capire l’origine di un filmato amatoriale che la riprenderebbe proprio nella zona dei Calanchi, vicino al Santuario della Madonna di Bisaccia. Ma è impossibile stabilire con esattezza se sia proprio lei, come dire quando e chi l’ha girato.

Ricerche scomparsa montenero

Permane il mistero sulla scomparsa di Donatella Di Stefano, 42 anni, di San Giuliano di Puglia, da poco domiciliata a Montenero di Bisaccia dove conviveva con Gino, un 55enne del paese conosciuto in una comunità qualche mese prima. I due condividevano un appartamento in via Frentana fino a venerdì scorso, quando l’uomo è stato stroncato da un infarto.
Chi ha avuto modo di vederla, ha descritto Donatella come molto turbata da quel tragico avvenimento. Comportamenti strani agli occhi di molti, forse comprensibili alla luce dell’immenso dolore che l’ha colpita. L’ultimo ad averla vista con certezza domenica pomeriggio 13 gennaio è stato un amico, che l’ha accompagnata da casa al cimitero dove la donna ha fatto visita alla tomba del suo Gino.

Da allora nessuna notizia certa. Donatella ha lasciato l’appartamento senza prendere il cellulare. Avrebbe invece portato con sé una busta piena di indumenti. Un segnale di una probabile partenza volontaria. Ma per dove? E perchè non avvertire nessuno?
Qualcuno è convinto di averla vista lunedì pomeriggio nell’area del Santuario della Madonna di Bisaccia, che dista poche centinaia di metri dal cimitero. Da lunedì 14 gennaio quindi le ricerche sono state intensificate.

“Siamo stati qui anche di notte lunedì scorso, finchè è arrivato quel diluvio. A quel punto siamo andati via” raccontano i volontari. “Abbiamo perlustrato l’area a piedi, coi cani. Ieri c’erano due elicotteri, uno della Polizia e l’altro del 115. Non è emerso nulla”.

Ricerche scomparsa montenero

Sul posto è stato istituito una sorta di punto di ritrovo dei soccorritori: vigili del fuoco con unità cinofile, volontari della Protezione Civile Valtrigno, Soccorso Alpino e Speleologico. Tutti in stretto contatto coi carabinieri che sono al lavoro nella caserma di via Sturzo, dall’altro lato del paese. Ma che al tempo stesso hanno ascoltato dei possibili testimoni e hanno analizzato gli elementi emersi finora. Bocche cucite, come si può immaginare.
La segnalazione della scomparsa, con annessa descrizione di Donatella, è stata diffusa pubblicamente ieri dalla Prefettura di Campobasso per cercare di dare una mano ai soccorsi. Prima ancora, un uomo di Montenero che di mestiere fa l’autista di autobus di linea, ha contattato i carabinieri sostenendo di averla vista sul lungomare di Vasto marina. Avrebbe parlato di una donna vestita di nero, apparentemente affaticata, che beveva da una bottiglietta d’acqua.
I carabinieri della Compagnia di Vasto hanno eseguito delle verifiche, ma per ora non ci sono riscontri. Le ricerche con le unità cinofile per ora non sono state spostate a Vasto. Da lunedì pomeriggio e durante tutta la giornata di ieri 15 gennaio, i soccorritori hanno battuto palmo a palmo la zona dei Calanchi, sotto al Santuario della Madonna di Bisaccia, lungo la strada che conduce verso Palata. I cani delle unità cinofile, due pastori belga malvois, non hanno dato alcun segnale positivo della presenza di qualcuno. 

Ricerche scomparsa montenero

Il paese intanto assiste a questa vicenda con un misto di curiosità e rassegnazione. La convinzione di molti è che la 42enne, che a Montenero non aveva molte relazioni sociali, sia andata via spontaneamente. “Se fosse stata qui l’avrebbero già trovata” sussurra qualcuno.

Nelle ultime ore è invece emersa l’esistenza di un video, un filmato amatoriale che circola in rete tramite i social network. Si tratta del video che un ragazzo ha girato alla sua fidanzata. Non ci sarebbe niente di speciale, se non fosse che sullo sfondo qualcuno ha notato una persona, una donna che risponderebbe alla descrizione fornita dai soccorritori. Le immagini però non sono chiare. Si vedrebbe questa persona che poco a poco scende da un costone, uno dei tanti dell’area dei Calanchi. Ma è un filmato in fase di valutazione, sia per l’origine che per l’attendibilità. Anche perchè non si sa chi l’ha girato e quando.

Ricerche scomparsa montenero

Intanto una troupe della nota trasmissione tv ‘Chi l’ha visto?’ è giunta a Montenero di Bisaccia questa mattina 16 gennaio per cercare informazioni su Donatella. Probabile che stasera in diretta il programma di Federica Sciarelli parli del caso che sta tenendo in apprensione Montenero e non solo.

Ai fini delle ricerche si ricorda che al momento della scomparsa Donatella indossava un giubbino senza cappuccio di colore nero, pantaloni e stivaletti di colore nero. Questa la descrizione sommaria della donna: altezza un metro e 60, corporatura esile, capelli neri naturali corti, occhi neri, carnagione molto chiara, inflessione meridionale.