Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Allerta meteo, le regole da seguire per evitare disagi. “Non prendere l’auto, se non necessario” foto

Il Molise è entrato ufficialmente nella morsa del freddo, con le attese nevicate annunciate nei giorni precedenti che mano a mano stanno colorando di bianco il territorio regionale. Per questo la Protezione Civile ha diramato una serie di regole da rispettare in caso di neve e gelo per prevenire disagi, difficoltà e problemi ai cittadini. 

A partire dalle zone più interne e più alte della regione e fino a alla costa, il territorio sarà ricoperto dalla coltre bianca che, se da una parte affascina soprattutto i bambini, dall’altra crea non pochi disagi soprattutto alla circolazione. Motivo per cui bisogna ricordare alcune indicazioni per non rimanere bloccati in mezzo alla neve.

Prima di tutto, come hanno consigliato anche alcuni dei sindaci dell’hinterland sulle loro pagine facebook, uscire solo in caso di estrema necessità, evitare di prendere le auto così da ridurre il traffico e perciò i disagi, non lasciare le auto in mezzo alla strada ed evitare che intralcino il passaggio dei mezzi spargisale e spazzaneve. Evitare di sostare sotto alle case poichè l’accumulo di neve e ghiaccio sui tetti potrebbe provocarne il crollo, soprattutto in fase di disgelo.

Per chi è in auto e in viaggio invece, il consiglio della Protezione Civile è di tenere a bordo le catene da neve o montare pneumatici invernali; sempre alla guida poi moderare la velocità, aumentare la distanza di sicurezza e tenere i fari accesi per rendersi visibili. Infine, sempre in fatto di viaggi e trasporto, si sconsiglia di usare mezzi a due ruote.

neve-2019-142623

Anche per l’abbigliamento, la Protezione Civile interviene con qualche consiglio utile: usare scarpe adeguate e fare attenzione al ghiaccio su strade e marciapiedi. 

Prima di uscire infine, è importante anche informarsi sull’evoluzione dei fenomeni meteo e sulla viabilità. Non dimenticare in conclusione che la neve e il gelo possono causare l’interruzione dei servizi, ovvero di luce, acqua, telefonia, trasporti.