Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Abbandono ‘selvaggio’ di rifiuti, scatta la caccia al cittadino incivile

Dopo l'ultimo episodio in via Marconi, l'Assessorato all'Ambiente avvia le indagini per cercare il 'furbetto'. Rischia multe salate

Ancora un caso di rifiuti abbandonati per strada, vicino ai cestini di cortesia sistemati nel centro storico. Uno scenario indecoroso quello che questa mattina – 12 gennaio – si sono trovati davanti agli occhi alcuni residenti. Infuriati per quell’ennesimo caso di inciviltà, hanno prontamente segnalato all’Assessorato all’ambiente del Comune di Campobasso quel cumulo di immondizia (nella foto che abbiamo ricevuto dal Comune, ndr) lasciato in via Marconi. Bottiglie di birra, residui alimentari, confezioni in tetrapak e perfino un contenitore di integratori alimentari solitamente utilizzati dagli appassionati di fitness.

Invece di separare i rifiuti e conferirli correttamente negli ecostop, il sistema per la raccolta differenziata utilizzato nel borgo antico, il cittadino incivile ha mischiato tutto in una busta. Poi ha pensato di gettare tutto in uno dei cestini di cortesia per non essere scoperto.

Probabilmente però non ha fatto bene i conti con le dimensioni della busta dell’immondizia, più grande rispetto all’imboccatura del contenitore. E così ha abbandonato la spazzatura accanto al bidoncino.

rifiuti Campobasso

Dopo la rimozione dei rifiuti, l’Assessorato all’Ambiente è pronto ad utilizzare il pugno duro. “Avvieremo le indagini per trovare chi ha abbandonato i rifiuti. Dall’analisi dei rifiuti – le parole dell’assessore Stefano Ramundo – potremmo risalire al colpevole”. Il cittadino incivile forse ha le ore contate. Se sarà scoperto, dovrà pagare una multa salata. Casi simili a Campobasso già ce ne sono stati: il ‘furbetto’, in quel caso, ha dovuto versare 600 euro.