Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Ubriaco e drogato alla guida della sua auto: denunciato. Si sospetta sia il pirata di via Gramsci

Un 32enne di Montagano denunciato dai carabinieri per guida in stato di ebbrezza e sotto l'effetto di cannabinoidi: si sospetta sia lo stesso soggetto che la sera della vigilia di Natale ha distrutto tre auto in sosta in via Gramsci

E’ la classica denuncia del periodo di festa quella dei carabinieri del Nucleo operativo e Radiomobile di Campobasso scattata nei confronti di un uomo residente a Montagano trovato alla guida della sua auto ubriaco e sotto l’effetto di stupefacenti qualche giorno fa.

Sul suo conto le indagini stanno proseguendo perché ci sono molti elementi che starebbero convincendo le forze dell’ordine (in questo caso gli agenti della polizia Stradale) a ritenerlo anche responsabile dei danneggiamenti di autovetture parcheggiate in via Gramsci la sera della vigilia di Natale.

auto sfasciate via Gramsci

Erano circa le 21 e 30 quando i residenti del quartiere Cep sono stati attirati alle finestre da un fracasso di lamiere e vetri rotti: una Opel, guidata da uno straniero, si è dileguata dopo aver urtato violentemente contro tre veicoli in sosta nei pressi dell’ambulatorio Asrem di Campobasso. Gli agenti di via Tiberio sono arrivati sul posto recuperando indizi utili alle loro investigazioni e le testimonianze di chi aveva assistito alla scena. Un’ora più tardi il sospettato è stato fermato sulla strada verso Montagano a bordo di una Opel malconcia (e mancante di qualche parte recuperata dai poliziotti sul luogo dell’incidente) verosimilmente la stessa auto segnalata dai residenti del Cep alle forze dell’ordine.

Il 32enne, con regolare permesso di soggiorno, era talmente ubriaco da non riuscire a tornare a casa: i carabinieri di Ripalimosani lo hanno accompagnato in ospedale perché in evidente stato di alterazione psicofisica dovuta all’assunzione di alcool e cannabinoidi (come accertato dai sanitari), “tanto da non essere neanche in grado di fornire le proprie generalità” questo dicono oggi i militari confermando la sua denuncia.

Il resto della notte della vigilia l’ha trascorsa in caserma dove gli è stata ritirata la patente di guida e sequestrata l’autovettura. Non è da escludere che nelle prossime ore la sua situazione possa aggravarsi di una ulteriore denuncia per danneggiamenti.