Quantcast

Riconoscimento da Mattarella per Suor Elvira Tutolo, il sindaco: “Una gioia per tutti i termolesi”

Sono passati appena 7 giorni dalla notizia riguardante l’importante onorificenza di ‘Commandeur de la Republique’ consegnata a Suor Elvira Tutolo dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Un riconoscimento che il Capo dello Stato ha voluto conferire alla missionaria termolese che, da vent’anni, si batte in favore della popolazione africana.

“Accogliamo la notizia con estrema gioia – ha commentato il primo cittadino di Termoli Angelo Sbrocca – È un onore essere suoi concittadini e ancor più lo è adesso che anche la massima autorità dello Stato ha inteso sottolineare il suo impegno sociale, nella tutela delle persone più povere e fragili, nella promozione della legalità, nella cooperazione internazionale”.

L’impegno della suora nella missione ‘Kizito’ è davvero straordinario: ha fatto i conti con il problema degli orfani e dei ragazzi abbandonati a loro stessi nelle strade di Berberati. Grazie al suo aiuto, unito a quello di alcune coppie, la missionaria è riuscita a creare un centro culturale ed ha avviato il recupero dei giovani dalla strada garantendo loro non solo istruzione ed un pasto caldo, ma anche un luogo sicuro in cui poter vivere.

“Nel nostro piccolo anche la nostra amministrazione tempo fa ha riconosciuto suor Elvira come persona meritevole ed esempio per tutti noi conferendogli il Premio Gente di Mare – ha concluso il sindaco – E non possiamo che essere lieti che adesso sia stata nominata Commendatore dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana per il suo impegno in ambito internazionale nella difesa e recupero dei bambini e ragazzi di strada. Grazie suor Elvira per essere una luce sulla città di Termoli”.