Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Spogliarelliste in nero: sigilli a due night club e multe per 34mila euro

Blitz dei carabinieri tra night e circoli privati dell'area matesina: chiusi due locali di intrattenimento a luci rosse, il Luxuria e il Marylin. Cani antidroga, dieci auto dell'Arma e ispettori del Lavoro hanno ispezionato da cima a fondo i night controllando avventori e ballerine: le spogliarelliste non avevano contratto e questo ha fatto scattare i sigilli proprio prima delle vacanze di Natale.

I carabinieri di Bojano hanno chiuso due night club nell’area matesina  per aver riscontrato la presenza di lavoratrici in nero.

E’ questa la motivazione ufficiale al termine di un blitz dell’Arma scattato durante la notte appena trascorsa. Denunce, multe per 34mila euro e sigilli a due locali in cui venivano offerti spettacoli d’intrattenimento a luci rosse: le ballerine, infatti, non avevano contratto come emerso al termine dei controlli coordinati degli uomini della compagnia di Bojano unitamente ai colleghi del Nucleo ispettorato del lavoro di Campobasso.

L’operazione è scattata nell’ambito delle attività finalizzate a contrastare il fenomeno dello spaccio di stupefacenti, dello sfruttamento della prostituzione, per accertare eventuali violazioni in materia di lavoro, la presenza di persone senza permesso di soggiorno nonché per evitare che soggetti con precedenti giù ristrette ai domiciliari lascino casa per recarsi in questi luoghi.

Dieci auto dei carabinieri e cani antidroga della Guardia di Finanza di Campobasso hanno ispezionato da cima a fondo locali e circoli privati di Bojano e dintorni: ed è qui che sono state accertate violazioni in materia di sfruttamento del lavoro. Infatti, su un totale di 13 lavoratori ben 10 erano in nero. Circostanza che ha portato i militari a disporre la chiusura di due night, il Marylin che si trova sulla statale 17 e il Luxuria di San Massimo.

Il primo dei due è balzato già agli onori della cronaca per un curioso incendio scoppiato circa un anno fa.

Tutti gli uomini presenti sono stati identificati e sono state elevate sanzioni per 34 mila euro. Gli amministratori dei due locali sono stati inoltre denunciati per aver impiegato personale dipendente senza tener conto delle capacità e condizioni degli stessi in rapporto al loro stato di salute e di sicurezza.