Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Più vigili urbani e pensiline anti-pioggia: le prime richieste del consiglio comunale dei bambini

Mi sembra di stare in Senato“. Guarda emozionata e stupita l’Aula consiliare la piccola Emma. E’ uno dei 43 alunni del consiglio comunale dei bambini che ha preso il via ieri pomeriggio, 18 dicembre, in Municipio. I rappresentanti delle quarte e quinte di tutte le scuole del capoluogo (Guerrizio, D’Ovidio, Pagano, Montini, Mascione, Colozza, Jovine, Petrone) sottoporranno idee e proposte all’attenzione degli amministratori di palazzo San Giorgio.

Le prime sono state lanciate al sindaco Antonio Battista, presente assieme alle assessore Chierchia, Salvatore, De Benedittis e Rubino, oltre che al capo dell’assise Michele Durante: più vigili urbani davanti agli istituti per garantire la sicurezza dei bambini, dei genitori e dei nonni e una pensilina più grande alla ‘Enrico D’Ovidio’ di via Gorizia “così non ci bagniamo quando piove”. “Quest’anno mi sono piaciute le luminarie di Natale”, il commento di Sara, alunna della Nicola Scarano.

consiglio comunale dei bambini Campobasso

Quest’anno il tema del progetto, che si svolge da 10 anni, sono i 300 anni della nascita di Paolo Saverio Di Zinno, l’inventore dei Misteri a cui Campobasso deve un pezzo importante della sua storia.

Durante la seduta, che si è aperta con l’ascolto dell’inno d’Italia, il primo cittadino ha ricordato “gli investimenti straordinari che l’amministrazione ha voluto fare per la sicurezza delle scuole che abbiamo deciso di mantenere nei quartieri”. Probabilmente un ‘promemoria’ per i genitori che hanno accompagnato i loro figli e hanno assistito al consiglio comunale dei bambini seduti nello spazio destinato al pubblico della sala consiliare.