Pesce per le feste di Natale, 600 kg di prodotti sequestrati fra Abruzzo e Molise

Più informazioni su

I controlli sul pescato prima delle festività natalizie danno i primi frutti. Un bilancio di 131 controlli, 21 verbali, multe per 46mila euro, 17 sequestri per complessivi 600 chili di prodotto ittico per l’operazione ‘Safe Clam’, secondo quanto previsto dal Piano di Controllo nazionale della pesca, eseguita dalla Direzione Marittima Abruzzo-Molise.
Hanno partecipato le Capitanerie di porto di Pescara, Ortona (Chieti) e Termoli (Campobasso), gli Uffici Circondariali Marittimi di Vasto (Chieti) e Giulianova (Teramo), con l’impiego degli elicotteri del 3/o Nucleo Aereo Guardia Costiera di Pescara.
L’obiettivo della Guardia Costiera era il controllo sulla cattura dei molluschi bivalvi con riferimento agli stock della Vongola Venus (Chamelea Gallina). La cattura di questa specie deve rispettare una rigida normativa per le zone in cui è consentita, le attrezzature autorizzate, le quantità giornaliere e le modalità di confezionamento e vendita.
I controlli sono stati effettuati in mare e a terra, dallo sbarco nei porti ai punti vendita, compresi gli ambulanti, fino alla ristorazione. La maggior parte delle violazioni accertate dai militari ha riguardato l’inosservanza delle norme relative alla tracciabilità, etichettatura, oltre al superamento dei limiti di cattura giornalieri stabiliti dai vari consorzi di gestione per ogni singola unità. I controlli, secondo quanto riferisce l’Ansa, verranno intensificati nel periodo natalizio.

 

Più informazioni su