Parte Wintermoli: villaggio di Babbo Natale, film su Flavio Bucci e Capodanno in piazza foto

Presentato il cartellone degli eventi dopo i ritardi dei giorni scorsi: dalla musica alla tradizione, passando per cinema e la festa in piazza Monumento a San Silvestro

Con qualche giorno di ritardo ma alla fine eccolo il cartellone degli eventi natalizi termolesi. Si chiama Wintermoli, facendo una crasi fra la parola inverno in inglese e il nome della città. Dentro, eventi variegati che vanno dai concerti gospel e jazz al classico villaggio di Santa Claus in piazza Monumento con pista di pattinaggio e giostre. Evento di punta è probabilmente la proiezione del film su Flavio Bucci, con la presenza del noto attore di origini molisane. Ma c’è anche l’appuntamento del Capodanno in piazza, come succede ormai da qualche anno, sperando nel clima clemente.

Capodanno in piazza
Wintermoli

“C’è stato qualche ritardo – ha ammesso stamattina nella conferenza stampa in Comune il Delegato alla Cultura del Comune, Michele Macchiagodena – nell’allestimento del cartellone, per via del fatto che una delle associazioni che aveva dato la propria disponibilità a novembre, ci ha comunicato di non essere più disponibile“. Un cartellone pensato diversamente quindi e che sarebbe dovuto essere pronto anche prima dell’8 dicembre, come tradizione vuole.

Per Macchiagodena “è stata un’impresa aver trovato un’altra pista da ghiaccio disponibile. Ringraziamo l’associazione Summer Park di Pierpaolo Petitti per averla resa disponibile con altre attrazioni”. Un cartellone che si apre, o meglio si è aperto col ‘Premio Termoli‘, dall’1 dicembre al 3 febbraio prossimo al Macte. Il Santa Claus Village invece verrà ufficialmente aperto oggi 14 dicembre e durerà fino all’8 gennaio con pista di pattinaggio, spettacoli, laboratori, letture e mercatino del gusto. Per Babbo Natale anche un ulteriore villaggio con ‘Il Borgo di Santa Claus” al Paese vecchio il 22 e 23 dicembre.

Wintermoli

Il 20 dicembre primo evento musicale col Duo Arietano-Patuto, un concerto di clarinetto e fisarmonica dalle 20,30 a ingresso libero al cinema Sant’Antonio. “Spazieranno da arie natalizie a canzoni del cinema d’animazione, a musiche di Ennio Morricone” ha preannunciato il delegato alla Cultura. Sempre il 23 dicembre concerto di Natale della Corale di Termoli alla chiesa del Crocifisso, mentre dal 23 dicembre al 6 gennaio spazio alla mostra dei presepi artistici al Castello svevo.

Il 27 dicembre grande appuntamento cinematografico al Sant’Antonio. Dalle 20,30 a ingresso libero ci sarà la proiezione di “Flavioh“, un documentario dedicato all’artista di origini molisane Flavio Bucci che sarà presente e dialogherà coi presenti al termine della proiezione. Lo stesso giorno invece incontro con un disegnatore e un autore della redazione di ‘Topolino’ al Liceo Artistico ‘Jacovitti’.

Il 28 dicembre in sala consiliare la presentazione del libro di Saverio Metere “Massere ce parle termelese” e il giorno dopo concerto jazz di Marianne Solivan “sulla falsariga degli spettacoli del Termoli Jazz Festival con protagoniste le donne” ha fatto sapere Macchiagodena. Appuntamento con la musicista americana e il suo Marianne Solivan Quartet sempre al cinema Sant’Antonio, gratuitamente.

La tradizione troverà sfogo con il Presepe Vivente delle sorelle francescane della Carità che dopo il successo di un anno fa riproporranno la rappresentazione alla Madonna delle Grazie nei pomeriggi del 26 e 30 dicembre, dell’1 e 6 gennaio.

Non poteva mancare il Capodanno in piazza come accade da qualche anno. “Il titolo è ‘Senza regole’ perchè sarà uno spettacolo molto libero grazie al dj Teddy Romano da Rimini a partire dalle 23″. Chiusura con l’anno nuovo: il 3 gennaio ‘Feel the Gospel Choir” in Cattedrale dalle 18,30, concerto gospel che si preannuncia molto accattivante. Quindi il 6 gennaio Festa della Befana coi Vigili del fuoco per lo show della Befana in teleferica.

Il budget? Siamo sui 20-25 mila euro – ha riferito la dirigente del settore, Carmela Cravero -. Ci sono 6mila euro per il Capodanno in piazza, 14mila per il Villaggio di Santa Claus, più contributi alle Pro Loco e alle associazioni”. Nessun evento natalizio invece per la riuscita formula dell’Aut Aut festival che dovrebbe tornare da febbraio 2019.