Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Massacrano di botte tassista e netturbino a Bologna: tra gli arrestati un 22enne campobassano

C'è anche un giovane molisano tra i responsabili del brutale pestaggio avvenuto in pieno centro a Bologna la scorsa notte: ad avere la peggio un tassista che ha cercato di difendere l'operatore ecologico picchiato mentre lavorava.

Ha 22 anni ed è campobassano uno dei responsabili del pestaggio avvenuto la scorsa notte in centro a Bologna ai danni di un netturbino e di un tassista. Il ragazzo molisano – secondo la versione di diversi quotidiani nazionali – è accusato, assieme a un altro uomo di 30 anni, di lesioni pluriaggravate personali e danneggiamento aggravato dell’auto di Hendrik Atti, un ex candidato della Lega molto noto in città oltre che per il mestiere di autista notturno di taxi anche per il suo attivismo nel segnalare alle forze dell’ordine situazioni di pericolo.

La violenza si è verificata intorno all’una e trenta di notte sotto i portici di via Ugo Bassi: l’operatore della Hera, 49 anni di Bologna, era intento a pulire la strada quando, avvicinandosi a un gruppetto di giovani, avrebbe chiesto loro di spostarsi per poter utilizzare meglio l’idropulitrice. Al rifiuto dei ragazzi pare che qualche schizzo di acqua abbia raggiunto uno di loro dando il via alla discussione degenerata in pochi minuti in un massacro.

Ad assistere a quella paurosa escalation di violenza il tassista Atti il quale, sceso dal suo taxi, ha cercato di difendere il netturbino. Ma il branco, composto da italiani e stranieri, ha preso di mira anche lui: trauma toracico, trauma cranico, frattura di una costola e contusioni le ferite riportate dal tassista mentre il netturbino, che aveva anche cercato di difendersi con una spranga di ferro di quelle utilizzate per aprire i tombini, ha riportato un trauma cranico e tumefazioni agli occhi.

Entrambe gli uomini sono ricoverati all’ospedale Maggiore di Bologna mentre due responsabili del pestaggio (un marocchino e il campobassano) sono stati arrestati. Una donna di 28 anni è stata denunciata mentre un’altra persona sembra sia riuscita a scappare.