Magnolia ‘regina’ di Natale: 13esimo successo con S. Giovanni Valdarno e record del girone

Tredicesimo successo consecutivo e primato del miglior avvio nel girone sud di A2 targato Empoli (nella passata stagione) eguagliato. La Molisana Magnolia Campobasso scrive un altro importante capitolo della propria storia e rinsalda la propria leadership. I fioridacciaio ci riescono al termine della contesa con San Giovanni Valdarno, la terza nell’arco di otto giorni, in cui partono forte, si perdono un po’ in attacco nei periodi centrali, hanno la possibilità di chiudere i conti sul finale, ma si impongono poi nel supplementare.

Al Palavazzieri va in scena la serata del ‘Teddy Bear Toss’, che dà all’impianto una caratterista atmosfera natalizia.

Le campobassane partono col piede sull’acceleratore, ma nel terzo periodo affiorano le problematiche in attacco. San Giovanni Valdarno, invece, trova ulteriori bocche da fuoco (Giordano, Dettori e Missanelli), tanto da arrivare al 30’ con due possessi di margine a proprio favore (48-53), situazione mai verificatasi per un’avversaria delle rossoblù nelle esibizioni interne delle magnolie in questa stagione.

Ma è proprio nel momento in cui potrebbero ritrovarsi con le spalle al muro che le rossoblù riescono a prendere le energie per rigirare l’inerzia della contesa e portarla a loro favore, mancando però, a pochi secondi dal termine, un facile appoggio che avrebbe potuto chiudere la contesa al 40’. San Giovanni Valdarno, così, trova il supplementare, fallendo quasi a fil di sirena anche il possibile sorpasso.

Nell’overtime – il secondo stagionale e sempre nello scenario di Vazzieri dopo quello contro Faenza – le campobassane danno un primo segnale importante con le due triple di Reani e, successivamente, chiudono ogni discorso con il fosforo dispensato sul parquet dall’accoppiata Porcu-Marangoni (autrici entrambe di canestri pesantissimi). Le magnolie così possono far festa e godersi il Natale in arrivo e l’opportunità col 2019 di poter aggiornare i propri primati.

“Questa – il commento a fine gara di coach Mimmo Sabatelli – era per noi la terza partita in otto giorni e si sa che, solitamente, questo è il match più difficile della serie. Di fronte, peraltro, avevamo un’avversaria che, una volta in più, ha dimostrato tutto il proprio valore. E, ancora una volta, non posso che elogiare questo gruppo per il cuore che ha messo in campo. Pur nella consapevolezza di una serata non felice in attacco, sono riuscite a venire fuori dalle problematiche con il cuore e la determinazione ed ora potremo vivere un Natale perfetto. La sosta arriva opportuna per ritemprarci. Ci godremo questi giorni in tranquillità e dal 27 torneremo in palestra. Purtroppo gli ultimi giorni di quest’anno ed i primi del 2019 ci costringeranno a dover dare anche uno sguardo al mercato nella composizione del roster per via di alcune situazioni non dipendenti dalla nostra volontà. A parte questo, però, resta l’orgoglio per questa serie, per un gruppo unico, così come il nostro pubblico ed il nostro club sempre prodigo di iniziative”.

Nel frattempo, per i tifosi rossoblù, ci saranno due settimane di attesa per assistere al prossimo impegno ufficiale dei #fioridacciaio: La Molisana Magnolia Campobasso, infatti, tornerà sul parquet col nuovo anno, andando a far visita nel giorno dell’Epifania, ad Umbertide con la speranza che, nella calza della Befana, ci siano ulteriori dolciumi, sinonimo di un primato che, a quel punto, non sarebbe più ex aequo, ma univoco.

Ciliegina sulla torta: la chiamata per Alessandra Falbo al raduno di Pesaro della nazionale under 15 con cui si allenerà per l’intero weekend prenatalizio.