Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Istituto Boccardi-Tiberio e Capitaneria di Porto, protocollo d’intesa per progetti di alternanza scuola-lavoro foto

Più informazioni su

Gli alunni degli istituti Nautico e Geometra di Termoli potranno fare un’esperienza di alternanza scuola-lavoro in Capitaneria di Porto.

È stato infatti siglato un protocollo di intesa tra l’istituto d’Istruzione Secondaria “Boccardi-Tiberio” di Termoli e la Capitaneria di Porto termolese. A firmare l’accordo la dirigente scolastica Ida Iuliani e il Capitano di Fregata Francesco Massaro, Comandante della Capitaneria di Porto di Termoli. Alla presenza di studenti e docenti si è dunque proceduto alla sottoscrizione dell’intesa, di durata triennale, grazie alla quale si è dato avvio ad un comune percorso collaborativo in tema di didattica studentesca sulle professioni marittime e sulle tematiche afferenti il lavoro marittimo in genere, secondo il modello di  “alternanza scuola–lavoro”.

 

Attraverso la collaborazione la Capitaneria di Porto accoglierà, a titolo gratuito, presso le sue strutture gli alunni individuati dalla scuola, in tempi e modi indicati da uno dettagliato e specifico progetto formativo/operativo, debitamente concordato, per assicurare loro l’acquisizione di competenze spendibili nel mercato del lavoro.

 

L’iniziativa, che si inserisce in un solco già consolidato, è rivolta agli studenti delle classi IV e V che saranno impegnati in attività tecnico-operative, sull’organizzazione, i compiti e sulle tipiche attività della Guardia Costiera, costantemente impegnata sul fronte della salvaguardia della vita umana in mare, la protezione dell’ambiente marino e costiero e sulla vigilanza dell’intera filiera della pesca marittima, dalla tutela delle risorse a quella del consumatore finale.

I discenti parteciperanno, in maniera attiva, alle quotidiane attività degli uffici Tecnico-Amministrativi, di Sicurezza della Navigazione e, soprattutto, della Gente di mare, di particolare interesse per i giovani dell’Istituto ex Nautico, in procinto di affacciarsi nel mondo del lavoro.

 

“L’auspicio dell’iniziativa è che l’attività rappresenti per gli studenti la possibilità per un salto di qualità nella loro formazione, per poter affrontare al meglio, e più preparati, il complesso mondo del lavoro, avendo la possibilità di misurarsi con valori positivi di un contesto che educa al rispetto delle regole e del mare come patrimonio da difendere e tutelare”.

 

Più informazioni su