Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Guglionesi festeggia il 2019 in piazza: è la prima volta dopo 18 anni di silenzi

Torna dopo anni di assenza dalle scene, il Capodanno in piazza con lo spettacolo musicale in grado di far ballare e divertire grandi e piccini. L’annuncio delle scorse ore arriva un po’ a sorpresa visto che sono passati 18 anni dall’ultima esperienza conviviale per salutare l’arrivo del nuovo anno.

Dopo il 2000 il nulla, almeno per quanto riguarda le feste organizzate direttamente dall’amministrazione al comando. La macchina del Comune odierna, guidata dal sindaco Mario Bellotti, si è invece messa in moto per offrire a tutti una fine dell’anno in pieno stile festoso.

Protagonisti di questa edizione il gruppo ‘Sunset’ con la loro musica anni 80 e Dj Set Rosolino che farà ballare tutti fino all’alba: musica e divertimento si propagheranno dal centro città fino alle periferie, colorando la serata.

Nella magnifica location di Piazza Castellara, adibita a festa per l’occasione, la serata finale animerà i cuori dei residenti. La notte di San Silvestro porta con sé anche altra iniziative: l’aperitivo in piazza alle 18.30, poco prima del classico cenone di fine anno, e, allo scoccare della mezzanotte, brindisi ed auguri per salutare il nuovo anno tutti insieme.

Sono queste le idee in cantiere per animare la notte più attesa del 2018, l’unica che abbraccia due anni differenti, che animerà le vie e le piazze di tutto il paese. Si tratta di un evento nel vero senso del termine, visto che sono passati tanti anni, forse troppi, da quando i cittadini di Guglionesi hanno festeggiato tutti insieme il Capodanno, riuniti sotto lo stesso tendone in Piazza, brindando con spumante e stringendosi le mani come auspicio di augurio.

L’entusiasmo per la grande serata in piazza è alle stelle, complice anche la totale assenza di eventi organizzati nell’ultimo ventennio. Quest’anno i giovani non dovranno ritrovarsi frettolosamente all’angolo del palazzo o in un bar per farsi gli auguri, non avranno bisogno di andare in un’altra città per ascoltare buona musica, ballare e divertirsi, stavolta dovranno scendere solo in piazza, nel cuore della città, e stare tutti assieme.