Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Guerra dei petardi, danni a Campomarino. Il sindaco vieta i botti di Capodanno

Più informazioni su

Anche l’Amministrazione comunale di Campomarino ha deciso di vietare l’esplosione dei botti di Capodanno per ragioni di pubblica incolumità oltre che di difesa degli animali, che soffrono particolarmente il rumore assordante dei petardi tipici della notte di San Silvestro.

Il provvedimento del sindaco Gianfranco Camilleri vuole anche evitare però il ripetersi di alcuni episodi che sono accaduti nei giorni scorsi e hanno creato danni in giro. Come aveva già denunciato su Facebook il consigliere di minoranza Luigi Romano, nella notte tra sabato e domenica erano stati esplosi dei petardi di grande potenza in via Risorgimento, che avevano aperto gli sportelli del gas e fatto saltare un citofono. Uno spavento enorme e l’arrivo dei Carabinieri chiamati proprio dei residenti terrorizzati.

Non solo via Risorgimento, perché anche stanotte è stata fatta saltare la porta di una delle cantine che era stata messa a disposizione di Costanza Carriero, organizzatrice dei presepi del Borgo, manifestazione di grande successo per conservare le natività. È lei stessa a segnalare con tanto di foto l’episodio su facebook: “Vedere questo scempio, perpetrato da qualche ragazzo i cui genitori non hanno insegnato educazione soprattutto non lo controllano, mi lascia l’amaro in bocca e la constatazione definitiva che viviamo in un paese dove la comunità non c’è, mancano senso civico e rispetto per gli altri”.

La speranza è che in considerazione dell’ ordinanza di divieto possa cessare la guerra di petardi e botti che rovina la notte di San Silvestro agli animali, e non solo a loro.

 

Più informazioni su