Giovane guidava ubriaco, patente ritirata. Nei guai pure un uomo che perseguitava la ex

Controlli straordinari della Polizia a Campobasso, in occasione dell’edizione straordinaria dei Misteri in occasione del 300simo anniversario della nascita dell’artista Paolo Saverio Di Zinno. 

Controlli straordinari della Polizia a Campobasso, così come deciso dal questore Caggegi per questo fine settimana con l’edizione straordinaria dei Misteri in occasione del 300simo anniversario della nascita dell’artista Paolo Saverio Di Zinno.

Durante tali attività, i poliziotti hanno sorpreso un ragazzo che guidava ubriaco. A ‘beccarlo’ gli uomini delle Volanti che gli hanno ritirato la patente dopo essere risultato positivo all’alcoltest: il tasso alcolemico era sui 1,15 g/l.

In totale le Volanti, impegnate nella consueta attività di prevenzione, hanno identificato 140 persone, di cui 30 con pregiudizi di Polizia, controllato 112 veicoli e 20 persone sottoposte ad obblighi domiciliari. Hanno poi individuato due pregiudicati per reati contro il patrimonio e già destinatari di foglio di via obbligatorio da altri comuni del territorio nazionale che, provenienti dalla Campania, non hanno saputo giustificare la loro presenza a Campobasso. Pertanto, dopo le formalità di rito, sono stati allontanati e segnalati all’autorità giudiziaria per inottemperanza al foglio di via obbligatorio emesso dal questore.

Inoltre, è finito nei guai un uomo che continuava a minacciare e perseguitare la ex. La Divisione Anticrimine gli ha notificato un “ammonimento del Questore”. Inoltre, un “avviso orale del Questore” è stato notificato ad un campobassano che da accertamenti effettuati è risultato essere responsabile di alcuni furti di vari oggetti, commessi nei mesi scorsi all’interno di esercizi commerciali nel centro cittadino.

Infine al setaccio sono state passate videolottery e sale scommesse. In azione gli uomini della Divisione Polizia Amministrativa della Questura.