Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Fermo pesca, in arrivo oltre 8milioni per il pagamento dell’indennità di 7mila lavoratori

Con il decreto ministeriale dello scorso 26 novembre il governo ha stanziato più di 8milioni di euro a copertura dell’indennità giornaliera riconosciuta alle imprese adibite alla pesca marittima durante il fermo biologico. La previsione di spesa, effettuata tramite le istanze presentate sul sistema CIGSonline, riguarda 2mila 365 domande, in favore di 7mila 600 lavoratori, cui spetta un’indennità giornaliera pari a 30 euro al giorno.

“Siamo soddisfatti per la decisione del Ministero – ha commentato Domenico Guidotti della FederAgriPesca Molise – Si tratta di un ottimo risultato arrivato in  seguito ad una lunga e difficile trattativa per la risoluzione di una problematica alquanto drammatica. Finalmente anche i marittimi possono usufruire di un aiuto concreto  durante l’arresto temporaneo della pesca, ora si auspica che anche per il fermo 2018 ci sia lo stesso sostegno”.

A godere di questi indennizzi saranno non solo i dipendenti da imprese adibite a pesca, ma anche i soci lavoratori delle cooperative della piccola pesca che, nel corso del 2017, hanno effettuato la sospensione dal lavoro a causa del fermo biologico. In questo modo i dipendenti del settore godranno di un sostegno al reddito in grado di assicurare loro una vita dignitosa nei periodi di ripopolamento delle acque.

A breve, quindi, saranno liquidate 272mila 380 giornate indennizzabili per un totale di oltre 8milioni di euro previsti dal decreto e già trasmesso al Ministero delle politiche agricole, alimentari, forestali e del turismo, ai fini della liquidazione delle indennità, nel rispetto della procedura prevista dalla convenzione in essere tra lo stesso Ministero e l’INPS.