Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

EMOZIONI INTERROTTE: LO SPOT SU YOUTUBE CI RIPORTA A FELLINI

Più informazioni su

Nuova offerta dal big dei video on line: YouTube offrirà una library gratuita di grandi titoli cinematografici. Accompagnati però dai consigli per gli acquisti.

“Non si interrompe un’emozione” dichiarava ai giornalisti nei primi ‘80, il grande regista cinematografico Federico Fellini per contestare l’abuso delle interruzioni pubblicitarie sulle tv private.

Ad adirarlo era l’interruzione che, inserita durante la trasmissione dei film, interrompeva la magia della visione. Perché i film, diceva Fellini, sono opere d’arte e non semplici prodotti commerciali. E ne reclamava il rispetto.

Oggi il mondo è cambiato e il film si chiama ‘prodotto cinematografico’.

Oggi il cinema ha lasciato il posto alla TV che sta lasciando il posto al web.

Oltre, per il momento, non riusciamo a prevedere.

Oggi tutto ricade nel grande calderone dell’intrattenimento che si declina in un’ampia gamma di proposte e prodotti: film e serie TV, social e interazione, IoT (Internet of Things), storytelling partecipato e gaming.

Partiamo da quest’ultimo che in una manciata di anni ha registrato una crescita esponenziale: uno dei giochi preferiti dagli utenti di questi portali è la roulette online che richiama subito quell’immaginario cinematografico americano in stile Las Vegas; dove, quando ti siedi virtualmente al tavolo per giocare, ad accoglierti come faceva la maschera al cinema trovi dei veri croupier.

Ecco che i video game sono in quest’epoca paragonabili a quella tipologia di offerta popolare per eccellenza che un tempo si annoverava il cinema.

Ci sono poi le serie TV in versione app da vedere tutte sullo smartphone, e siamo noi a scegliere la cronologia delle puntate, come accade con Mosaic.

La rete è quindi il mezzo attraverso cui si celebrano i nuovi riti.

Ecco perché, parlando di serie e film, dopo l’avvento di Netflix le grandi piattaforme si stanno velocemente riorganizzando. E così arriviamo alla notizia: YouTube, che già propone delle offerte a pagamento, per competere coi big degli abbonamenti low cost ha rilanciato la cara vecchia reclame. Ne ha fatto una strategia.

Ciò dimostra che storia ciclicamente torna, anche nel settore dell’intrattenimento ed è così che la cara vecchia pubblicità riproposta da YouTube magicamente ci appare come nuova.

L’emozione oggi si declina, si viralizza, entra nel turbine della transmedialità e l’interruzione, la frammentazione dei tempi, è parte integrante di questo processo.

Anche se temiamo che Fellini non sarebbe comunque d’accordo.

Più informazioni su