Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Emergenze e manovre salvavita, 40 persone al corso di primo soccorso della Misericordia

Si è concluso con grande successo il terzo corso di primo soccorso organizzato dalla Misericordia di Riccia, grazie alla disponibilità della Misericordia di Termoli e della dottoressa Elda Della Fazia, dirigente medico presso l’Asrem e direttore sanitario della Misericordia di Termoli. Ben 40 i partecipanti, che alla fine del corso, hanno ricevuto l’attestato.

Una importante possibilità, quella data dalla confraternita ai cittadini, che durante il corso, hanno potuto apprendere le principali manovre salvavita come BLS e BLSD, con l’obiettivo di aumentare significativamente la probabilità di sopravvivenza di coloro che si trovano in situazioni di emergenza.

Impegno costante nel sociale e attività di promozione del volontariato sono i due elementi che caratterizzano l’attività della Misericordia, nata nel 2014 e che ad oggi già vanta al suo interno oltre 50 iscritti. Nonostante la sua giovane età, infatti, la Confraternita annovera nel suo bilancio diverse attività di rilievo per il territorio, sottolineando quanto sia preziosa l’opera di supporto ed assistenza svolta a livello sociale.

La grande attenzione verso le fasce più deboli e più bisognose è il denominatore comune che guida l’operato dei volontari e che, tra le tante attività, li ha visti impegnati anche domenica 16 dicembre in piazza Umberto I, in occasione della campagna Telethon per la raccolta di fondi a favore della ricerca sulle malattie genetiche rare, alla quale i cittadini riccesi hanno risposto con grande solidarietà.

Una realtà davvero importante per il comune di Riccia, che quest’anno ha avuto il grande onore di ospitare, lo scorso 21 ottobre, il meeting 2018 della Conferenza interregionale delle Misericordie di Abruzzo, Marche e Molise, nel quale si è discusso dell’importante tema dell’autismo. La bellissima giornata, che ha visto la partecipazione di oltre 200 volontari del medio-adriatico, si è conclusa con tutti i volontari in convivio, in un clima di grande fraternità.

“L’opera di supporto della Misericordia- afferma l’assessore ai servizi socio sanitari Mariapina Santopuoli – è di fondamentale importanza per il nostro territorio e spero che saranno sempre di più coloro che vorranno provare questa importante esperienza di volontariato. “Ringrazio – chiosa l’assessore- tutti i volontari per la passione e lo zelo che mostrano in tutte le occasioni in cui sono chiamati ad intervenire”.