Danni alle vetture parcheggiate in via Gramsci. Forse tamponate da un automobilista ubriaco, indagini in corso

Carabinieri e Polizia sono al lavoro per individuare il pirata della strada che la sera della vigilia di Natale ha semi distrutto tre macchine parcheggiate nel quartiere Cep, a poca distanza delle Poste e dall'ambulatorio Asrem.

Potrebbe essere stato un automobilista che guidava alticcio a tamponare tre auto parcheggiate in via Gramsci, poco distante dalle poste e dall’ambulatorio dell’Asrem, nel quartiere Cep di Campobasso. Tutto è avvenuto la sera della vigilia di Natale, forse intorno alle 22, quando i residenti impegnati nel cenone hanno sentito un gran rumore proveniente della strada. Dopo qualche comprensibile attimo di paura e smarrimento, si sono affacciati alle finestre per capire cosa fosse successo.

Tre vetture semidistrutte in sosta a bordo della strada: pezzi di carrozzeria sparsi ovunque, chiazze di liquido a terra (probabilmente olio), paraurti sfasciati, fiancate molto rovinate. Questo lo scenario apparso ai loro occhi.

Ai proprietari delle auto – una Panda, una Renault Clio e una Lancia Lybra – se non è preso un colpo, poco è mancato. E angosciati e arrabbiati hanno interrotto brindisi e festeggiamenti. Si sono precipitati per strada per capire l’entità del danno e per vedere chi fosse stato.

Ma del pirata della strada, autore di quel violento tamponamento, non c’era già più traccia. Si era dileguato tra le strade del quartiere aiutato dal buio della sera.

Subito è partita la telefonata alla Polizia che contestualmente ha allertato i Carabinieri per la ricerca dell’autovettura.

I militari del Nucleo operativo e radiomobile poco dopo hanno fermato e denunciato un uomo che guidava ubriaco e sotto l’effetto di sostanze stupefacenti. Probabilmente aveva appena finito l’aperitivo alcolico per brindare al Natale. Guidava una vettura ammacca. Un dettaglio non trascurabile e che non è sfuggito ai militari.

Sono stati dunque avviati gli accertamenti per cercare di capire se sia lui il responsabile del danneggiamento poi fuggito per evitare guai. Nelle prossime ore quindi dalle indagini potrebbero emergere ulteriori novità e le forze dell’ordine potrebbero presto incastrare l’uomo. Quest’ultimo potrebbe essere denunciato per danneggiamento qualora venisse individuato. E almeno i proprietari delle vetture rotte avranno la possibilità di chiedergli il risarcimento per il danno subìto. Una piccola consolazione.