Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Al teatro Savoia commedia natalizia in dialetto campobassano

Più informazioni su

L’associazione Talenti e Artisti Molisani tornerà in scena sul palco del Teatro Savoia domani 6 dicembre con “…e te vire che Natale!”, spettacolo scritto e diretto da Paola Mariano che racconta, in chiave comica, la vita nel centro storico di Campobasso in prossimità delle festività del Natale.

Una commedia interamente recitata in dialetto campobassano che “saprà divertire il pubblico riportandolo indietro nel tempo in quei vicoli del centro storico che hanno sempre rappresentato il ricordo più vivo e più vero delle tradizioni campobassane” affermano gli organizzatori.

“La compagnia, composta da tutti attori amatoriali “made in Campobasso” ha duramente lavorato nei mesi precedenti per immedesimarsi nelle parti assegnate e cercando di trasmettere quella passione ed entusiasmo che l’associazione ha sempre avuto nelle esibizioni teatrali.

La ricerca dei personaggi è stata curata nei minimi particolari dalla regista che ha ben coniugato le caratteristiche degli interpreti con quella dei personaggi cercando di assemblare e strutturare al meglio, l’intera commedia che sarà improntata sulla comicità più assoluta.

Il Presidente dell’associazione, Michele Falcione, estremamente soddisfatto dell’organizzazione e di come la città ha risposto all’iniziativa: “Abbiamo avuto, da subito, richieste di biglietti e consensi per il genere di commedia proposto e questo ci riempie di soddisfazioni, ripagando gli enormi sforzi economici e organizzativi, che la nostra Associazione infonde, ogni qualvolta decide di portare in scena degli eventi.

Un sentito ringraziamento voglio rivolgerlo al Comune di Campobasso, al Sindaco Antonio Battista e all’Assessore alla Cultura, Lidia De Benedittis, che ci hanno affiancato nell’organizzazione e supportato nell’iniziativa; agli sponsor, che ci hanno sostenuto per le scenografie e la logistica e tutti i collaboratori dell’Associazione, che dietro le quinte daranno il proprio prezioso contributo; mi preme evidenziare che questo spettacolo ci consentirà di sostenere, dal prossimo mese di febbraio 2019, dei corsi di dialetto in due scuole della Città, cercando di veicolare la lingua campobassana tra i giovani, con la convinzione che la cultura può e deve essere tra le priorità da consegnare alle future generazioni”.

Più informazioni su