Risponde a un annuncio su Subito.it e paga la caparra per casa vacanze a Vasto, ma è una truffa

I Carabinieri sono riusciti a risalire a tre persone residenti nel nord Italia, truffatori di professione, che avevano pubblicato l'annuncio sul noto sito Internet

Lo scorso agosto si era rivolto ai Carabinieri dopo una vacanza finita male. Lui aveva preso in affitto una casa a Vasto e pagato pure la caparra. Ma quando è partito per le ferie, la brutta sorpresa. Arrivato nella cittadina abruzzese, meta di vacanze per molti molisani, ha scoperto che il numero di telefono di chi aveva proposto l’affitto era inesistente e l’appartamento era di fatto già abitato.

Era caduto in un raggiro ben organizzato da tre persone residenti nel nord Italia. Dopo circa 3 mesi di indagini, i Carabinieri della Stazione di Cercemaggiore sono riusciti a risalire ai truffatori che la scorsa estate avevano pubblicizzato sul sito internet dedicato agli annunci Subito.it un’abitazione risultata inesistente.

Avevano proposto un prezzo molto competitivo. All’annuncio aveva risposto un molisano che aveva inviato una mail. Poi il contatto telefonico e infine l’invio della caparra che ammontava a circa il 30% del prezzo finale pattuito.

Durante le indagini, i Carabinieri hanno accertato che si tratta di truffatori di professione, già noti alle forze dell’ordine per aver più volte e con diversi account perpetrato truffe on-line. Sono stati denunciati.

Invece vendeva abusivamente gruppi elettrogeni contraffatti un 45enne campano. L’uomo si era recato a San Giuliano del Sannio, Vinchiaturo e Cercemaggiore con la propria autovettura, una 500L, per piazzare sul mercato i prodotti. Ma la sua presenza non è passata inosservata agli occhi dei residenti, i quali hanno insospettiti hanno segnalato la presenza sul territorio dell’autovettura sospetta che è stata rintracciata nel giro di poco tempo dai militari di San Giuliano del Sannio. Questi ultimi, dopo aver provveduto ad identificare il 45enne campano, lo hanno denunciato e hanno sequestrato ill gruppo elettrogeno palesemente contraffatto.