Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Registro Tumori, passo avanti: approvati Regolamento e Disciplinare tecnico

La Giunta regionale del Molise ha approvato il Regolamento e il Disciplinare tecnico per il Registro Tumori. Lo fa sapere il presidente Donato Toma.

Il provvedimento al quale si riferisce il governatore è la delibera di Giunta che ha portato all’approvazione della proposta di Regolamento su “Istituzione dei Registri di patologie di rilevante interesse sanitario e di particolare complessità” e il relativo Disciplinare tecnico.

“Un passo decisivo verso la messa a regime del Registro tumori, lo strumento epidemiologico cui é demandata la raccolta di informazioni sui malati di cancro residenti in un determinato territorio – fa sapere il presidente Toma -. In particolare, il Registro provvede alla raccolta, organizzazione, valutazione e archiviazione continuativa e sistematica delle informazioni più importanti su tutti i casi di neoplasia che insorgono nella popolazione. Tale attività consente di descrivere il fenomeno neoplastico e le sue variazioni territoriali e temporali attraverso misure di incidenza e mortalità, fornendo così un indicatore fondamentale della qualità dei servizi diagnostici e terapeutici nei diversi territori e del suo evolversi nel tempo”.

Regolamento e Disciplinare sono stati redatti in conformità allo ‘Schema-tipo di Regolamento recante norme per il funzionamento del Registro dei Tumori della Regione/Provincia autonoma’, approvato dalla Conferenza delle Regioni e delle Province autonome di Trento e Bolzano in data 21 giugno 2018 e dopo l’acquisizione, in data 18 aprile, del parere di conformità dell’Autorità del Garante per la protezione dei dati personali.

“Ora – fa notare Toma – il provvedimento verrà sottoposto al vaglio della Commissione consiliare competente per la successiva promulgazione, dopo di che, nel pieno rispetto dei principi d’economicità e d’efficienza, dovremo accelerare sull’interscambio di dati che, fin qui, ha evidenziato qualche criticità. È fondamentale arrivare, nel più breve tempo possibile, all’attivazione di un database preciso che possa essere utile a tutta la popolazione e a tutti gli Enti regionali.

L’obiettivo finale, quello relativo alla costituzione della Rete oncologica regionale e il cui iter è stato già avviato dalla Direzione generale per la Salute, si fa sempre più vicino” conclude il governatore.