Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Palloncini in cielo e commozione nella fiaccolata della memoria foto

Il senso di una comunità in un percorso che ha illuminato i luoghi del dolore e del ricordo per diffondere un messaggio di speranza. In tanti hanno partecipato anche quest’anno alla fiaccolata della memoria organizzata dal Comitato Vittime della scuola elementare a San Giuliano di Puglia.

La serata del 31 ottobre come occasione per tenere viva la consapevolezza dei tragici eventi a distanza di sedici anni ma anche per coinvolgere le nuove generazioni e sensibilizzare sempre le istituzioni sul tema della cultura della prevenzione e della sicurezza.

Palloncini bianchi per indicare i ventisette bambini, rosso quello della maestra lasciati volare verso il cielo; poi tutti insieme in un abbraccio ideale lungo una strada tracciata e ripercorsa in questi lunghi anni in silenzio e rispetto.

Le macerie della scuola elementare custodite nel parco della memoria, il palazzetto dello sport – trasformato allora in una grande camera ardente – dove il corteo si è fermato per condividere alcune preghiere, quindi il cimitero e il senso di una vita che continua per chi crede.

Persone di ogni età hanno voluto partecipare alla fiaccolata, un appuntamento fisso che nel tempo si consolida e richiama a San Giuliano di Puglia anche soccorritori, volontari, rappresentanti di altri comitati anche da fuori regione; chi spinto da un sentimento di vicinanza e affetto continua a tornare in paese nel giorno del ricordo.

Sotto il cielo stellato la luce delle fiaccole ha illuminato le strade delle case ricostruite e i luoghi di vita e di incontro che appartengono alla ritrovata quotidianità.

Segno di una comunità che non vuole arrendersi e continua a vivere cercando di costruire un futuro a San Giuliano ritrovandosi il 31 ottobre.