Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Ordine dei geologi molisani protagonista nella giornata nazionale di sensibilizzazione nelle scuole

Anche quest’anno i geologi molisani si sono mobilizzati aderendo massicciamente alla seconda edizione de “La Terra vista da un professionista: a scuola con il geologo”, evento nazionale organizzato dal Consiglio Nazionale dei Geologi in collaborazione con i 20 Ordini regionali in programma per la prossima mattinata di venerdì 16 novembre.

La giornata, a cui hanno aderito circa 15 scuole molisane, vedrà i geologi professionisti impegnati nella sensibilizzazione dei ragazzi alle tematiche dei rischi connessi con il territorio, sempre nell’ottica della prevenzione e del pieno rispetto delle “leggi sovrane” della Natura.

L’iniziativa ha ricevuto il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e si svolgerà con dibattiti, proiezioni e filmati così da sensibilizzare ed incuriosire gli studenti sui principi base della prevenzione dei georischi  come quelli derivanti da sisma, frana, alluvione, e di prevenzione civile, fornendo i corretti comportamenti da adottare in caso di calamità.

 

“Purtroppo in queste ultime settimane gli eventi luttuosi provocati dal cosiddetto “dissesto idrogeologico” ha riempito le prime pagine dei giornali – dichiara il Presidente dell’Ordine dei Geologi Molise, Giancarlo De Lisio – ma è importante insistere sulla prevenzione anche e soprattutto in “tempo di pace” in quanto il rischio, se non se ne limitano le cause, permane anche a riflettori spenti, e di questo è bene che i ragazzi ne prendano piena consapevolezza”. Così i geologi molisani, da sempre al servizio della collettività sul tema della sicurezza territoriale, mettono a disposizione la propria professionalità ed esperienza rivolgendosi direttamente agli studenti delle scuole secondarie di Primo e Secondo grado.

“Educare correttamente oggi i ragazzi – prosegue il dottor De Lisio – significa formare gli adulti di domani, sensibilizzandoli sin da piccoli e stimolandoli a prendere coscienza dei rischi territoriali e dei possibili rimedi da adottare. Il tutto nel rispetto di Madre Terra che è la sovrana assoluta, con le sue leggi e dinamiche del territorio che sono di rango superiore e completamente indipendenti dalle normative o convenzioni che l’umanità arbitrariamente stabilisce: l’ostinazione dell’uomo a “fare” anche dove la natura ci dice che “non si può fare” o che “è meglio non fare” è tra i messaggi principali che saranno veicolati. I ragazzi possono essere inoltre uno straordinario mezzo di elargizione della sensibilità ed informazioni in seno alle rispettive famiglie. Per noi geologi, l’educazione ambientale dovrebbe diventare una vera e propria materia di insegnamento nella scuola italiana e non soltanto un tema affrontato in occasione di queste giornate”, conclude il presidente De Lisio.

Maggiori info sul sito dell’Ordine dei Geologi.