Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Movimento cristiano lavoratori del Molise, duecento partecipanti al congresso nazionale foto

Più informazioni su

Oltre duecento, tra delegati e semplici iscritti, hanno affollato la sala conferenze dell’incubatore Sociale di via Monsignor Bologna a Campobasso. L’occasione, sancta dal congresso regionale di venerdì 16 novembre, ha delineato il bilancio dei cinque anni di attività del movimento: dieci circoli in Molise, tredici centri di raccolta e la sede regionale di Caf e patronato.

L’assise congressuale è stata presieduta dal vice Presidente Nazionale, Antonio Di Matteo che si è detto soddisfatto del traguardo raggiunto: “Siamo cresciuti su tutto il territorio nazionale, merito anche della nostra classe dirigente, che ha saputo costruire legami solidi con le realtà locali. Noi crediamo nel rapporto personale,  in coerenza con i nostri valori di riferimento”.

Seguendo i principi di un movimento del popolo, tra e per la gente, il Mcl ha mantenuto la sua linea: “Mi complimento con i dirigenti locali – ha dichiarato l’assessore regionale Vincenzo Niro – Ricordo che anni fa la presenza del MCL in Molise era quasi inesistente. Oggi è una delle organizzazione più radicate sul territorio, che svolge un servizio di pubblica utilità, anche al servizio delle fasce sociali più deboli. Per noi rappresentanti istituzionali sarà un riferimento importante con cui confrontarsi per elaborare un piano di sviluppo efficace per la nostra regione”.

La formazione rimane un elemento essenziale dell’azione di MCL. “Formare soprattutto le nuove generazioni ad una cittadinanza responsabile è una necessità impellente – ha affermato Roberto Di Baggio, Assessore Regionale alla Formazione – I valori comuni di riferimento ci spingono a lavorare insieme per il bene comune della nostra realtà”. Presente anche il sindaco di Campobasso Antonio Battista che ha sottolineato il ruolo importante del MCL per la città con una presenza molto radicata.

Proprio sull’onda della formazione, il Mcl ha presentato i nuovi percorsi formativi promossi in collaborazione con la Pastorale Sociale e del Lavoro delle Diocesi molisane, che avranno un momento di sintesi nel Seminario Nazionale MCL di Senigallia. Al termine dell’incontro è stata inaugurata la nuova sede regionale del Movimento e  dei Servizi di Caf e Patronato, in via Monsignor Bologna, 6 a Campobasso. “La Presidenza nazionale ha creduto nel Molise con importanti investimenti – ha affermato il Presidente regionale Antonio Chiatto – Ringraziamo in particolare il Presidente Nazionale, Carlo Costalli, che ha creduto in noi. In controtendenza rispetto all’attuale orientamento, che penalizza le realtà periferiche,  il Mcl sostiene soprattutto le aree più fragili del Paese, attuando concretamente i principi di sussidiarietà e solidarietà del magistero sociale cristiano. Una scelta controcorrente di cui si è interessata anche la stampa nazionale”.

Più informazioni su