Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

L’unione fa la forza: ottimi risultati per ‘la settimana del povero, Caritas aperta’ fotogallery

Il coinvolgimento dei giovani al centro delle numerose iniziative organizzate dal 12 al 18 novembre 2018 per far conoscere una rete di aiuto e promuovere una mentalità che metta sempre al centro la persona fragile. Una settimana che ha evidenziato come il problema della povertà sia ancora esteso nelle comunità e colpisca, indistintamente, famiglie italiane e straniere.

Dal 12 al 18 novembre si è svolta la ‘Settimana del povero – Caritas aperta’ organizzata dalla Caritas della Diocesi di Termoli-Larino. Seguendo il messaggio ‘Questo povero grida e il Signore l’ascolta’, lanciato da Papa Francesco in occasione della seconda giornata mondiale dei poveri, la chiesa molisana ha raccolto l’invito per condividere un momento di incontro, fraternità e riflessione.

La settimana è stata ricca di attività ed eventi, grazie all’impegno degli operatori e dei volontari Caritas che hanno coinvolto tanti giovani del territorio: l’obiettivo condiviso è stato richiamare la comunità diocesana su temi importanti come il volontariato, la solidarietà e il servizio e far conoscere, grazie ad un’immersione nelle esperienze e nella attività in prima persona, i numerosi servizi offerti nella Cittadella della Carità.

L’occasione è stata resa ancora più ricca grazie agli incontri con le persone che, ogni giorno, condividono un pasto caldo e vengono accolte con amore dalla famiglia Caritas rispettando sempre la loro dignità e accompagnando ogni singola storia di vita guardandola ‘con gli occhi di Gesù Cristo’.

Tre i pasti previsti nella settimana del povero: una ricca colazione, in collaborazione con gli studenti dell’istituto Alberghiero ‘Federico di Svevia’ di Termoli, il pranzo, previsto durante tutto l’anno, a cura dei volontari della Caritas diocesana e la cena con l’aiuto dei giovani delle parrocchie della Diocesi. A contorno dei pasti sono stati organizzati dei laboratori mattutini, con incontri e testimonianze per gli studenti delle scuole superiori della città di Termoli con il contributo di varie realtà territoriali: la comunità di recupero ‘Il Noce’, la casa famiglia ‘Iktus – Lucia e Bernardo Bertolino’, la comunità ‘Papa Giovanni XXIII’, il centro diurno ‘Chesensoha’ ed il centro sociolavorativo ‘Francesco Auciello’ del Centro di Salute Mentale di Termoli. La festa conclusiva è stata animata dal gruppo scout clan Zenith-Archè Agesci Termoli 1.

settimana-del-povero-140054

“L’iniziativa, sostenuta e incoraggiata dal nostro vescovo – afferma suor Lidia Gatti, direttore della Caritas di Termoli-Larino – Ha voluto rispondere al messaggio del Papa con un progetto concreto che si è posto l’obiettivo di aiutare i giovani ad avvicinarsi al mondo delle marginalità e delle povertà. Per favorire la collaborazione e il dialogo su questi temi è stata rinnovata un’apertura al territorio coinvolgendo le scuole e diverse realtà impegnate nel sociale e nell’accompagnamento degli ‘ultimi’. Tante esperienze che, nell’ascolto e nel confronto quotidiano, hanno cercato di favorire la creazione di una mentalità che consideri il povero come persona soggetto di diritti e non come lo scarto della società”.

Un aiuto concreto ed importante è quello dei giovani, fondamento del futuro ed importante fulcro per l’economia di domani: “Ringraziamo di cuore quanti con sensibilità, disponibilità e impegno hanno condiviso con noi una settimana intensa rimanendo accanto, con un saluto, un abbraccio o una parola di conforto a tutte le persone che vengono accolte quotidianamente nella nostra struttura. Ricordo, infine, che ci sono varie possibilità rivolte ai giovani e non solo per vivere e condividere una esperienza di volontariato in Caritas, dove la porta resta sempre aperta a tutti”.

In concomitanza con la settimana del povero, la Caritas ha lanciato un contest fotografico dal titolo #Fermalindifferenza rivolto a tutti coloro che vogliono fare la differenza, presentando uno scatto che rappresenti la propria idea di povertà, il significato che si attribuisce a questa parola e che si vuole comunicare agli altri. La fotografia dovrà essere inviata sulla pagina Facebook Caritas Termoli – Larino o alla mail segreteria@caritastermolilarino.it entro il 25 novembre.

La foto che otterrà più ‘Mi piace’ verrà utilizzata come copertina del Rapporto Caritas sulle Povertà e le Risorse 2019, un report realizzato dalla Caritas diocesana di Termoli-Larino in cui viene analizzato il contesto sociale, economico e relazionale del nostro territorio diocesano partendo dai dati del Centro di Ascolto.

Una settimana ricca di presenze, dunque, che ha evidenziato maggiormente il problema legato ai poveri nel mondo. Sono sempre più le famiglie, non solo straniere ma anche e soprattutto italiane, che quotidianamente si rivolgono alle mense organizzate dalla Caritas. La maggior parte di loro fatica a trovare un lavoro, qualcuno ne svolge uno saltuario e, nella maggior parte dei casi, ci si trova di fronte a nuclei familiari con bambini, anche minori. Segno, questo, di un mondo economico e politico che non funziona a dovere, con le istituzioni che, fin troppo spesso, restano a guardare e non fanno nulla per cercare di risolvere la questione e ridare dignità alle persone.