Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Ladri gourmet trafugano cibo e vino alla trattoria ‘Al Melograno’, furto da 4mila euro foto

Hanno spaccato il vetro della porta di ingresso ed hanno trafugato cibo fresco e vino dal magazzino, poi si sono messi alla ricerca di soldi ma sono rimasti a bocca asciutta. Le indagini sono affidate ai Carabinieri.

Hanno fatto incursione all’interno del locale nel cuore della notte: l’orologio segnava circa le 01.30 del mattino di giovedì 8 novembre quando alcuni ignoti si sono introdotti nella trattoria ‘Al Melograno’ di contrada Buccaro a Campomarino. Dopo la rapina nell’attività di fiori, a pochi metri di distanza, un altro furto perpetrato nella cittadina bassomolisana pone l’accento sul problema della sicurezza.

I malviventi, arrivati presso la nota attività a bordo di una vettura, hanno spaccato il vetro della porta di ingresso e si sono introdotti nei locali dove vengono preparati e serviti piatti di cucina freschi. Una volta dentro si sono immediatamente diretti nel magazzino sotterraneo: qui hanno trafugato diversi alimenti freschi, principalmente cibo e vino, per un danno che si aggira attorno ai 4mila euro.

Una volta terminato di saccheggiare il deposito, gli ignoti sono tornati al piano superiore, lo stesso da cui sono entrati, e si sono messi alla ricerca di denaro contante, mettendo a soqquadro dei cassetti ed i portadocumenti, lasciando un tappeto di fogli a terra. “È probabile che fossero alla ricerca di qualche blocchetto di assegni o della cassa – confermano dalla direzione – Per fortuna non hanno trovato nulla perché non lasciamo soldi nei locali dopo la chiusura”.

Ad accorgersi del colpo sono stati alcuni vicini che, attorno all’una e mezzo del mattino, hanno sentito dei rumori sospetti nei locali ed hanno visto un furgoncino bianco all’esterno, che non appartiene ai proprietari, sostare nei pressi dell’agriturismo ed abbandonare il parcheggio poco dopo. Immediata la telefonata alla locale stazione dei Carabinieri. Una volta giunti sul posto i militari hanno constatato il furto ed hanno dato avvio alle indagini.

Il fatto che i ladri sapessero perfettamente dove colpire, recandosi a colpo sicuro nel magazzino dove solitamente sono conservati gli alimenti e cercando tra i documenti, fa presumere che ad agire siano state delle persone che conoscono le abitudini dei titolari e rappresenta un indizio importante per le indagini che potrebbe far risalire all’identità degli autori del crimine.

Si tratta di un nuovo episodio di stampo criminale perpetrato ai danni dell’agriturismo: i ladri erano già passati di qui qualche mese fa, esattamente il 30 gennaio. In quell’occasione furono portati via una decina di animali da compagnia a cui centinaia di bambini erano affezionati.