Il “bunker” di via Friuli cambia volto grazie ai volontari. Via alla petizione

In occasione dell'iniziativa "Riprendiamoci la città", associazioni, residenti e studenti della "Jovine" hanno ripulito il giardino della zona, piantato nuovi alberi e rimosso gli imbratti dalle pareti. Promossa una petizione popolare che ha già raccolto centinaia di firme. Obiettivo: chiedere all'amministrazione la bonifica definitiva della struttura trasformata in covo di balordi e tossicodipendenti

Grande partecipazione, questa mattina, per la giornata ecologica ‘Riprendiamoci la Città’ promossa dal comitato di quartiere San Giovanni in collaborazione con Fare Verde, Legambiente e l’associazione Malatesta.

Tante la attività messe in campo, a partire da un generale restyling dell’area verde dell’istituto “Jovine”.

In particolare è stata fatta una manutenzione generale, con pulizia e potature di alberi ed arbusti, effettuate con perizia da una squadra di migranti del Cas Eden-Hr di Bojano, intervenuti per l’occasione nell’ambito del progetto “Azione&integrAzione” promosso da Fare Verde Campobasso.

Luminarie di Natale a Campobasso

Grandi protagonisti anche gli alunni della primaria della “Jovine” che hanno festeggiato la loro giornata dell’Albero partecipando attivamente alla messa a dimora di decina di arbusti ed uno splendido esemplare di Ippocastano messo a dimora nell’area verde adiacente alla palestra della scuola.

L’impegno si è poi trasferito nell’area adiacente al “bunker” di via Friuli Venezia Giulia, dove l’associazione Malatesta ha provveduto a ritinteggiare una parete imbrattata dal “writing selvaggio” e predisponendo quindi nuove pareti per realizzare nuovi murales artistici che saranno realizzati nei prossimi giorni.

Luminarie di Natale a Campobasso

L’associazione di quartiere ha invece promosso una petizione popolare, raccogliendo centinaia di firme di cittadini, per chiedere all’amministrazione la bonifica definitiva della struttura abbandonata del cosiddetto “bunker”.

L’edificio è stato di recente oggetto di un primo intervento di rimozione delle lamiere, effettuata dall’amministrazione a seguito della mobilitazione delle associazioni, ma occorre al più presto individuare una destinazione all’edificio per restituirne decoro e sicurezza.

Luminarie di Natale a Campobasso

Quelle messe in campo sono soltanto alcune delle iniziative che, nelle prossime settimane e nei prossimi mesi, vedranno nuovamente Fare Verde e le altre associazioni scendere in campo per sensibilizzare cittadini ed amministrazione per una maggiore cura, rispetto e pulizia del quartiere e dei beni comuni.