Quantcast
I privilegi della politica

Guerra ai vitalizi, in Consiglio regionale parte la corsa per l’abolizione: proposte da Pd e M5S

Il vitalizio è uno dei privilegi più odiosi di cui ancora gode la politica. Nella legge di bilancio, in arrivo alla Camera dopo la bollinatura della Ragioneria generale dello Stato, è previsto un taglio dell’80% dei fondi che Roma eroga alle Regioni inadempienti. Ossia quelle che ancora non avviano la forbiciata al vitalizio di presidenti e consiglieri.

“Bye bye vitalizi anche per i consiglieri regionali. Tempi di magra si prospettano per quei nababbi degli ex consiglieri regionali che da anni campano di vitalizio sulle nostre spalle!”, ha scritto qualche giorno fa su Facebook il capo politico del Movimento 5 Stelle, nonché vice premier Luigi Di Maio.

In Molise invece al provvedimento del governo nazionale si è aggiunta una proposta di legge regionale depositata dai consiglieri regionali del Partito democratico Micaela Fanelli e Vittorino Facciolla. Il testo prevede che a decorrere dal 1° gennaio 2019, e per la durata di cinque anni, gli importi lordi mensili degli assegni vitalizi e di reversibilità siano ridotti secondo criteri di progressività per scaglioni in base ad aliquote stabilite.

Consiglio regionale Molise

Un disegno di legge che ha provocato le reazioni dei rappresentanti locali del Movimento 5 Stelle. Il consigliere regionale Angelo Primiani parla di “una mossa che fa sorridere perché, da un lato, mostra il tentativo disperato di strumentalizzare un cavallo di battaglia politico del MoVimento 5 Stelle, dall’altro dimostra la scarsezza di idee politiche in cui naviga l’attuale classe dirigente del Pd. Sono talmente confusi e senza obiettivi che oramai cercano di intestarsi temi che storicamente non gli sono mai appartenuti”.

L’inquilino di palazzo D’Aimmo lancia poi qualche frecciatina velenosa ai colleghi del Pd che “si ricordano solo ora di sposare questa nobile causa. Se davvero hanno a cuore il tema, come mai nella vecchia legislatura non hanno mai supportato e facilitato il dibattito su certe tematiche?”.

Angelo Primiani Movimento 5 Stelle

Inoltre, Primiani preannuncia che il Movimento 5 Stelle presenterà in Consiglio regionale un’altra proposta di legge sull’argomento. La stessa “sul taglio ai vitalizi degli ex consiglieri che nella scorsa legislatura il governo regionale, di cui Vittorino Facciolla era vice presidente, bloccò senza che arrivasse nemmeno in discussione in Aula.

Ma ora che Fanelli e Facciolla hanno scoperto l’importanza di certi temi, vediamo se venerdì prossimo in Consiglio regionale voteranno la nostra proposta sui tagli ai costi della politica tramite la cancellazione dell’istituto della surroga dei consiglieri. Faremmo risparmiare diversi milioni di euro ai molisani”.

commenta