Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Gam, cassa integrazione ‘prorogata’ ma solo di una settimana. Si cerca una soluzione al Mise

Più informazioni su

E’ stata una riunione lunga e non priva di momenti di tensione. Alla fine la soluzione definitiva non è arrivata e questo non ha certo rasserenato gli animi dei 262 ex dipendenti della Gam a cui sta per scadere la cassa integrazione.

Una buona notizia, a volerla cercare nel vertice che i sindacati hanno avuto in Regione oggi pomeriggio, è solamente la proroga della cigs fino al 12 novembre. Proroga di qualche giorno appena (sarebbe scaduta lunedì 5 novembre) utile a riunire di nuovo attorno al tavolo del Mise (Ministero sviluppo economico) tutte le parti coinvolte nella vertenza per evitare che Gam sia costretta a riconsegnare a Solagrital i suoi dipendenti. Facendoli restare gli addetti senza più alcuna forma di sostegno al reddito e con una ripresa che, seppur prevista, ha tempi lunghi.

Il gruppo Amadori che ha rilevato la vecchia e malmessa Gam di Bojano, infatti, sta lavorando per la ripartenza della filiera avicola: le prime trenta assunzioni sono previste a inizio del nuovo anno (in settimana ci saranno i colloqui) mentre la parte del leone la farà il macello ma solo quando sarà ricostruito e modernizzato.

Nel frattempo si spera che il contratto di fitto tra Gam e Solagrital venga prorogato dal Mise il cui comitato di vigilanza sulle cooperative in liquidazione ha detto no alla proposta di rinnovo.

Dalla riunione che è prevista prima della nuova scadenza della cigs dovrà arrivare proprio una soluzione di questo tipo o che almeno eviti il passaggio dei dipendenti di Gam a Solagrital. Ipotesi che preoccupa non poco sindacati e lavoratori che resterebbero senza tutele e ammortizzatori.

Più informazioni su