Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

‘Donne in divenire’, un convegno sull’occupazione al femminile con Liberaluna e Centro culturale Afra

“Donne in divenire”, questo il titolo del convegno che si terrà domenica  11 novembre alle ore 17 nella Sala Freda del Palazzo Ducale di Larino.

Un evento che vedrà protagoniste le storie di donne che si sono distinte con il loro talento nella realizzazione di attività lavorative. Interverrà la Consigliera della provincia di Campobasso, Giuditta Lembo, che per 14 anni si è occupata nella Regione Molise di pari opportunità e discriminazione di genere in ambito lavorativo. Parteciperanno inoltre due attrici molisane, Barbara Petti e Mena Vasellino, e una giornalista-scrittrice, Angelica Calabrese, premiate più volte a livello nazionale per le loro produzioni artistiche. Sono state inoltre invitate le Consigliere regionali, dunque la componente femminile della politica regionale.

L’evento è stato ideato ed organizzato grazie ad una collaborazione consolidata tra il Centro culturale Afra di Larino e l’associazione Liberaluna Onlus. La responsabile del Centro Afra Caterina Franceschini e la presidente dell’associazione Liberaluna Onlus Maria Grazia La Selva – da un mese anche componente della commissione di parità e pari opportunità della Regione Molise – hanno condiviso questo progetto al fine di coinvolgere la comunità in un dialogo di confronto e partecipazione sulla tematica del lavoro delle donne.

Durante l’evento verrà proiettato un video che testimonia un’esperienza di reinserimento lavorativo nell’azienda larinese di Agricoltura Sociale Tras-Form-Azioni di Daniele Venditti, realizzato da Emanuela Galasso, psicologa dell’associazione Liberaluna Onlus impegnata nell’orientamento al lavoro delle donne vittime di violenza. “L’azienda opera nella direzione del recupero di donne o soggetti che hanno attraversato o ancora attraversano situazioni di fragilità emotiva e fisica, attivando percorsi di integrazione con la natura al fine di acquisire una consapevolezza diversa rispetto alla loro condizione di donne scalfite”.

L’evento è accreditato dall’Ordine degli assistenti sociali del Molise e patrocinato dal Comune di Larino.