Quantcast
L'anniversario del sisma 2002

Da Bari a Colletorto e San Giuliano per la giornata della memoria

Un rapporto vero e sincero. Nato da un evento tragico e condiviso nel tempo nel segno di un’autentica amicizia. È quello che lega da oltre dieci anni la comunità di Colletorto a quella di Bari-Carbonara-Loseto. Proprio nella frazione del capoluogo pugliese (Loseto) è presente una scuola primaria dedicata alla maestra Carmela Ciniglio che perse la vita insieme a ventisette alunni nel crollo della scuola Jovine di San Giuliano di Puglia.

Ogni anno in occasione della giornata della memoria del 31 ottobre una delegazione pugliese formata da autorità e scolaresche raggiunge prima San Giuliano per la commemorazione e poi il cimitero di Colletorto dove c’è la tomba dell’insegnante alla quale è dedicato anche un significativo monumento in paese a ridosso della scalinata di Sant’Alfonso de Liguori.

bambini Bari a San Giuliano

Le scuole dell’Istituto comprensivo “Giovanni Paolo II – De Marinis”, guidati dal dirigente scolastico Ermelinda Cucumazzo, hanno partecipato con emozione e vicinanza ai momenti di raccoglimento e commemorazione.

Nella sala della chiesa del Purgatorio gli alunni hanno proposto delle rappresentazioni molto apprezzate insieme a quelle della scuola del paese.

bambini Bari a San Giuliano

Presenti, tra gli altri, il commissario prefettizio di Colletorto, Agnese Scala, i rappresentanti di Bari-Carbonara-Loseto (i consiglieri Giuseppe Balzano e Alberto Andriulo), il dirigente scolastico dell’Istituto “Capriglione” di Santa Croce di Magliano, Giovanna Fantetti, i familiari della maestra e gli amici di sempre come Rocco De Adessis, Angelo Caruso, Michele Buono e tante persone che portano nel cuore questo rapporto che in Puglia si consolida il 24 aprile con la festa patronale di San Giorgio a Loseto.

commenta