Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Le Rubriche di Primonumero.it - Vita in Versi

Bolide parcheggiato sul divano

Più informazioni su

Poesia, di prestigio assoluto,

da condurre con massima attenzione.

Bolide senza motore che, muto,

rientro ogni volta dentro al portone.

Cacchio! Distrattamente ho sbattuto

nell’ascensore, mi sento un sifone.

Poi un vigile, mi multa. Disumano!

Ho parcheggiato male sul divano.

 

Andri051118 Parafrasi = c’è chi puntualizza su prestigiosi marchi tedeschi e chi, scrivendo endecasillabi, cerca di parcheggiare il proprio bolide, ad otto cilindri, pardon ad otto versi, ovunque si trovi. Molti percepiscono l’onnipotenza appoggiando il fondo schiena su stereotipi appariscenti, l’auto è forse l’eccellenza per quelli che puntano sull’ideale estetico. La voce narrante dello strambotto possiede un mezzo di locomozione ecologico, il cui motore è assolutamente muto e non inquina. Può permettersi di rientrare, ogni volta che vuole, la propria fuoriserie all’interno del portone condominiale ma, causa sbadataggine, incorre in una multa, anche se ha parcheggiato la poesia sul divano di casa! L’io narrante mal sopporta la banalità nella scrittura, la retorica e l’ovvietà nel vissuto di tutti i giorni!

Più informazioni su