Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Turismo rurale e alberghi diffusi, 20 milioni per i piccoli borghi. Il 50% sarà a fondo perduto

Ci sono 20 milioni di euro stanziati dalla regione per gli alberghi diffusi e la micro ricettività. I fondi sono previsti in una delibera approvata nell’ultima riunione della giunta regionale.

“E’ un provvedimento importante – ha spiegato il presidente Donato Toma ieri, 13 ottobre, in una conferenza stampa – abbiamo revocato i 10 milioni stanziati dal precedente governo sugli alberghi diffusi. Noi ne avevamo a disposizione 20 e abbiamo deciso di attuare questo shock finanziario”.

Dal bando, che sarà pubblicato la prossima settimana dall’Assessorato al Turismo, sono esclusi i tre centri più grandi del Molise – Campobasso, Termoli e Isernia – e considerati aree urbane perchè “è una misura rivolta ai piccoli borghi della nostra regione”. Tre le tipologie di strutture che potranno ricevere i finanziamenti: albergo diffuso, case vacanze e affitta camere. C’è il limite di 14 posti letto. “Abbiamo inserito anche il turismo rurale, ossia le strutture ricettive e di ristorazione svolte in immobili già esistenti e che si trovano in campagna”.

Le strutture potranno essere ristrutturate o ampliate, ma “non si potranno costruire nuovi immobili”, ha precisato ancora il capo di palazzo Vitale. La Regione finanzierà il 50% dei lavori e il contributo sarà a fondo perduto.

Dei 20 milioni di euro stanziati dal governo di via Genova 16 milioni sono destinati per la ricettività, mentre 4 milioni sono destinati all’arredo urbano e agli interventi sulle infrastrutture dei Comuni che hanno strutture ricettive. In quest’ultimo caso, il 75% sono a carico della Regione, la parte restante sarà a carico delle amministrazioni.