Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Sfondano vetrine per rubare: presa la banda delle ‘spaccate’, arrestato pure un campobassano

Fermati nella notte a Torino dai carabinieri i due ladri che, sulla scia di un fenomeno che preoccupa sempre di più gli esercenti del Nord, avevano appena sfondato la vetrina di un bar lungo le vie del Quadrilatero. In tasca avevano ancora il malloppo di banconote rubate e due ticket restaurant

I carabinieri di Torino li hanno beccati in un angolo di Porta Palazzo, a Torino, mentre brindavano al colpo che avevano appena compiuto.

Cin cin con tanto di Don Pérignon e amaro San Simone ma avevano dimenticato le mani insanguinate, prova regina dei tagli che si erano procurati mandando in frantumi la vetrina dell’attività commerciale sotto i portici di piazza Palazzo di Città. Avevano infatti appena svaligiato il bar ristorante Conte Verde, a due passi dal municipio di Torino quando i carabinieri li hanno intercettati. DE nelle tasche banconote e ticket restaurant.

Sono la “coppia della spaccata” e uno dei due quando i carabinieri hanno chiesto notizie sulla loro provenienza prima del formale controllo al database ha risposto: “Sono di Campobasso e vivo lì'”. La conferma è arrivata poco dopo, dal terminale dei militari. Trentaquattro anni, M.B., già noto alle forze dell’ordine per i suoi precedenti con la giustizia, è disoccupato e vive nel capoluogo molisano. Di tanto in tanto si reca in trasferta altrove e non manca di commettere reati simili.

Con lui il complice, 31enne, E.C.,torinese di nascita ma senza fissa dimora. Sono stati arrestati in flagranza di reato e devono rispondere di furto aggravato in concorso. 

Il colpo è avvenuto attorno alle tre di notte. La coppia, armata di una mazzetta da muratore, una volta arrivata davanti alla vetrina del noto bar torinese ha iniziato a colpire la vetrina mandandola in frantumi. Una volta all’interno hanno portato via alcune bottiglie di alcolici e naturalmente il registratore di casa dove erano conservate banconote e monete, parte dell’incasso della giornata nonché due ticket restaurant.

In quel frangente, però, un residente che era di passaggio avvertiti i rumori e dopo aver visto i due che si allontanavano, ha chiamato il 112. Il Nucleo operativo e radiomobile, raccolta la testimonianza del passante si è messo sulle tracce della coppia di ladri, individuata poco dopo mentre girovagava con tanto di bicchieri per brindare. Con loro avevano anche il bottino. E sono stati quindi arrestati. Le bottiglie e la cassa del ristorante, invece, sono stati riconsegnati al proprietario del bar.

(foto: archivio)