Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Provinciali, sanati i vizi formali: disco verde per le liste del centrodestra

Disco verde per le due liste del centrodestra. Intorno alle 13 di oggi – 13 ottobre – sono state riammesse alle elezioni provinciali di Campobasso dopo aver presentato le integrazioni richieste dalla commissione elettorale di via Roma. Quest’ultima aveva rilevato dei vizi formali nella presentazione dei moduli delle candidature. 

Irregolarità che in un primo momento avevano portato all’esclusione di ‘Insieme per la Provincia’, la squadra allestita dai partiti della coalizione guidata da Donato Toma (Lega, Forza Italia, Popolari, Udc), e ‘Provincia amica’, la lista targata Iorio, Pallante e De Matteis.

Solo la lista del centrosinistra, ‘Cives – Provincia Democratica’, era stata ammessa alla competizione dopo la prima parte delle verifiche.

Ora saranno tutte e tre in campo (ad eccezione del Movimento 5 Stelle che si è tirato fuori dai giochi), pronte a sfidarsi nella competizione del 31 ottobre. Una partita che consentirà di vedere chi riuscirà a piazzare più consiglieri nell’assise di via Roma. Si voterà, infatti, solo per il rinnovo del consiglio provinciale, mentre il presidente Antonio Battista resterà in carica per altri due anni. Si tratta, lo ricordiamo, di elezioni di secondo livello, nelle quali saranno coinvolti solo gli amministratori eletti negli 83 comuni della Provincia (Colletorto non partecipa essendo commissariato, ndr) e non i cittadini, come prevede la legge Delrio di riforma delle Province.

Per le forze politiche sarà un banco di prova generale per riorganizzare al meglio le ‘truppe’ in vista di due più importanti appuntamenti elettorali: le Europee e le Amministrative che si svolveranno a maggio.