Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Panda contro tir: non era un colpo di sonno. Automobilista 34enne aveva assunto droga

I Carabinieri hanno concluso gli accertamenti dopo l'incidente avvenuto il 5 ottobre sulla Bifernina. La giovane donna alla guida dell'utilitaria si è schiantata contro il tir che guidava nella corsia opposta perchè aveva assunto droga, come emerso dai test effettuati successivamente all'impatto. E' stata denunciata.

Non aveva avuto un colpo di sonno. In realtà, aveva assunto droga l’automobilista 34enne che venerdì pomeriggio – 5 ottobre – si è schiantata a bordo della propria auto, una Fiat Panda, contro un tir. E’ quanto accertato dai Carabinieri a distanza di alcuni giorni dall’incidente che venerdì pomeriggio ha paralizzato per almeno un’ora la Bifernina.

Quel pomeriggio, sul posto, oltre ai vigili del fuoco, all’ambulanza e al personale Anas, sono intervenuti i militari della stazione di Montagano, competenti territorialmente, per i rilievi e per comprendere cosa fosse successo. Probabilmente avevano già intuito la stranezza dello scontro tra i due mezzi che procedevano su due corsie opposte. L’utilitaria era diretta verso Campobasso, il tir viaggiava verso Termoli. Poi l’impatto contro la fiancata del mezzo pesante (in foto).

incidente Montagano

Se l’incidente non è stato mortale, hanno riferito i soccorritori contesualmente all’episodio, è stata solo per una questione di centimetri. La causa – è stata la prima ipotesi degli investigatori formulata nell’immediatezza dell’impatto –  sembrava potesse essere un colpo di sonno: la 34enne quindi era finita contro il mezzo pesante riportando gravi ferite a braccia e gambe. E per questo era stata portata all’ospedale Cardarelli dall’ambulanza del 118. In realtà, alla fine degli accertamenti, i militari della Stazione di Montagano, coadiuvati da quelli dall’Aliquota Radiomobile del Norm, hanno denunciato la conducente 34enne perchè guidava sotto l’effetto di sostanze stupefacenti. La giovane donna infatti è risultata positiva ai test tossicologici richiesti a seguito dell’incidente.

Inoltre, nel fine settimana è finito nei guai anche un 31enne che guidava ubriaco. L’uomo è stato ‘pizzicato’ dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Campobasso impegnati nell’ attività di controllo alla circolazione stradale durante il fine settimana. Fermato sulla statale 87, il giovane aveva un tasso alcolemico superiore al limite consentito dalla legge. Gli è stata dunque ritirata la patente di guida e l’autovettura affidata ad un’altra persona.